Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Yamaha rinnova il suo Tmax

redazione

Dopo quindici anni di onorato servizio e 230mila esemplari venduti in tutto il mondo lo scooter Tmax di Yamaha si rinnova per la quinta volta. A parte qualche piccola modifica per rispettare la normativa Euro 4 il motore resta lo stesso, ma cambia completamente la ciclistica che lo sostiene. Il risultato è un maxiscooter con nove chili in meno rispetto al fratello più anziano e molta tecnologia in più. Fabrizio Corsi, product manager di Yamaha Motor Italia: “Yamaha presenta due novità nel panorama dello scooter: il nuovo Tmax in tre versioni, e poi il nuovo X-Max 300 con un nuovo motore, poi abbiamo la Mt-10 Sp, la Mt-09 e il nuovo concept T7 che presentiamo in anteprima mondiale, il T7. La tendenza è quella di acquisire sempre più dotazioni di serie dal punto di vista della tecnologia come il controllo di trazione, lo schermo Tft e un’applicazione smartphone con Gps localizzatore inserito di serie che permette di avere la registrazione dei propri viaggi, il controllo dello stato della batteria e più banalmente la possibilità di attivare le frecce o il clacson a distanza per riconoscere il veicolo”. La sesta generazione del Tmax sarà disponibile in tre versioni: la base, la Sx e la Dx, queste ultime dedicate rispettivamente a chi cerca un temperamento più sportivo o la massima comodità.