Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Unisa, dal 3 febbraio al via UnisaOrienta 2020. Attesi 18mila studenti

di Antonella D'Alto.

Prenderà il via lunedì 3 per chiudersi venerdì 14 febbraio  la 16esima edizione diUnisaOrienta, la manifestazione di accoglienza ed orientamento che l’Università di Salerno, con il suo Centro CAOT e i 17 Dipartimenti, promuove ogni anno per le future matricole. 18.000 gli studenti degli Istituti superiori del Mezzogiorno che visiteranno l’Ateneo salernitano per conoscerne l’offerta formativa. Slogan di quest’anno è “Scegli il futuro che vivrai”. “È una frase potente quanto semplice – ha sottolineato il Rettore Vincenzo Loia -.  Futuro è una parola magica a cui affianchiamo un’offerta formativa importante e tanta voglia di crescere in apertura della conferenza”.  Nell’annunciare il tema scelto per questa edizione: l’ambiente, la delegata a UnisaOrienta Rosalba Normando ha affermato che  la parola futuro è declinata in un duplice significato: quello di futuro percorso di studio da scegliere e quello di futuro del Pianeta in cui viviamo. Da qui l’idea di ospitare, quale ulteriore occasione di riflessione e sensibilizzazione al tema, l’installazione “Trash People” dell’artista tedesco Ha Schult. La mostra è un invito alla riflessione sulle tematiche del rispetto e della salvaguardia ambientale, richiamando direttamente anche un’altra delle azioni chiave dell’Ateneo, il  programma “UnisAmbiente”. La professoressa Normando ha parlato anche dei numeri attesi per l’edizione di quest’anno di UnisaOrienta. “Ad oggi si sono prenotate all’evento 130 scuole ed 800 insegnanti che accompagneranno 18.000 studenti. Abbiamo organizzato 500 seminari di orientamento grazie alla collaborazione dei 17 dipartimenti di ateneo; ci saranno 12 sessioni plenarie con altrettanti testimonial che racconteranno agli studenti la propria esperienza. È un format consolidato: dopo la sessione plenaria ci saranno i seminari e incontri dibattito con i docenti degli istituti superiori”. Tra i tanti ospiti attesi ad UnisaOrienta 2020 la campionessa di nuoto Benedetta Pilato testimonial della prima sessione plenaria  di lunedì 3 febbraio. Tra gli altri attesi anche l’attore Filippo Nigro, l’attrice, scrittrice e conduttrice tv Chiara Francini, Iside Russo Presidente della Corte d’Appello di Salerno e l’olimpionica Manuela Di Centa, membro della Giunta esecutiva del Coni.