Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Unisa: al via domani la mostra “Trash People” di Ha Schult

di Antonella D'Alto

Sarà la mostra “Trash People” dell’artista tedesco Ha Schult ad aprire la sedicesima edizione di UnisaOrienta, la manifestazione annuale promossa dall’Ateneo di Salerno con il suo Centro per l’Orientamento ed il Tutorato (Caot) e dedicata agli studenti e ai docenti degli Istituti di Istruzione Superiore della Campania e delle altre Regioni del Mezzogiorno. La mostra sarà presentata domani, venerdì 31 gennaio, nel corso di un incontro in programma alle ore 10:00, presso la sala stampa “Biagio Agnes” del campus di Fisciano, alla presenza del Magnifico Rettore Vincenzo Loia, della delegata a “UnisaOrienta 2020” Rosalba Normando e dell’artista Ha Schult. La conferenza stampa sarà anche l’occasione per presentare ufficialmente il programma dell’intera manifestazione che quest’anno si terrà da lunedì 3 a venerdì 14 febbraio al campus di Fisciano, e gli ospiti “testimonial” che quest’anno connoteranno l’evento con i loro “consigli di viaggio” alle future matricole. “Trash People” è un’installazione artistica di sculture antropomorfe che vuole portare ad una riflessione sul rispetto e la salvaguardia dell’ambiente. Le monumentali installazioni di Schult sono un vero esercito di “uomini contro l’inquinamento”, assemblati con vecchie lattine, plastiche e bottiglie, pezzi di automobile o di computer e altri rifiuti urbani e industriali che costituiscono l’emblema dell’inquinamento contemporaneo. Una scelta non a caso, dal momento che l’edizione di quest’anno di UnisaOrienta sarà dedicata proprio alla tematica ambientale. “Scegli il Futuro che vivrai” è lo slogan di questa sedicesima edizione, nel duplice significato di “Futuro” percorso di studio e di “Futuro” destino del Pianeta in cui viviamo. La mostra “Trash People”, cornice artistica di UnisaOrienta 2020, sarà ufficialmente aperta al pubblico domani, al termine della conferenza stampa.