Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Su Internet tre italiani su quattro

redazione

Tre italiani su quattro utilizzano Internet nella vita di tutti i giorni. Un dato che sale al 95,9% tra gli under 30. E’ quanto emerge dall’ultimo studio di EY, illustrato dall’amministratore delegato, Donato Iacovone, in occasione del convegno sul digitale a Capri. Il 73,7% della popolazione si connette alla Rete e la penetrazione di Internet tra il 2014 e 2015 è salita del 2,8%, nel 2007 era del 28,4%. EY indica l’organizzazione globale di cui fanno parte le Member Firm di Ernst & Young Global Limited, ciascuna delle quali è un’entità legale autonoma. Anche le imprese non sono indifferenti alla funzionalità della Rete, anche se in misura più timida: per quanto riguarda le vendite on line, tale attività ha riguardato il 10% delle imprese nel 2015 (erano l’8,2% nel 2014) e solo il 6,5% delle Pmi fattura almeno l’1% online, a fronte di un 26% degli utenti che acquista su Internet. E’ da considerare il fatto che gli obiettivi della Ue puntano al 33% delle Pmi e al 50% degli utenti. I dipendenti delle aziende non sembrano particolarmente preparati, visto che il 36,6% ha competenze digitali di base, mentre il 31,4% le ha addirittura scarse. “Accelerare X competere X crescere” è l’evento organizzato a Capri da EY, giunto alla sua nona edizione. Il digitale puo’ diventare il driver della crescita: e’ importante contribuire all’evoluzione della cultura dell’innovazione, e in questa direzione si muove il piano nazionale per l’industria 4.0. “E’ anche auspicabile creare una piattaforma unica in cui valorizzare in modo coordinato il brand del Made in Italy”, ha detto Iacovone. Nei due giorni sono previsti numerosi interventi, tra cui quello del ministro dello Sviluppo Carlo Calenda, quello dell’Istruzione Stefania Giannini e il presidente di Telecom Giuseppe Recchi.