Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Serie A, esordio vincente per Juventus e Napoli

di Giuseppina Citera

Nella prima giornata di Serie A, la Juventus batte 3-0 in casa la Sampdoria. I bianconeri partono forte e al 13′ trovano il vantaggio grazie al nuovo acquisto Kulusevski, che con un sinistro da fuori area spiazza Audero. I padroni di casa dominano la sfida e sfiorano il raddoppio in tre circostanze, ma al 24′ Ronaldo centra la traversa. Poi Ramsey e McKennie ci provano dalla distanza ma i tiri terminano fuori. Nella ripresa il copione non cambia e la Vecchia Signora realizza altri due gol al 78′ grazie alla zampata di Bonucci e al diagonale di Ronaldo all’88’. Esordio vincente sulla panchina dei campioni d’Italia per Andrea Pirlo, che senza una prima punta, decide di schierare Kulusesvki dal primo minuto. Una scelta coraggiosa come quella del terzino Frabotta a sinistra, che ha disputato una buona partita. Una prova convicente quella dei piemontesi, che hanno dominato la prima frazione grazie ad un possesso palla veloce che gli ha permesso di costruire numerose occasioni. Nella ripresa, invece, hanno chiuso la sfida e non ha concesso quasi nulla agli avversari. Sorride anche il Napoli, che ha vinto in trasferta 2-0 contro il Parma. Dopo una prima frazione di gioco senza emozioni, Gattuso, decide di passare dal 4-3-3 al 4-2-3-1 con l’ingresso di Osimhen, che favorisce la respinta goffa di Iacoponi. Mertens  ne approfitta e con un tap-in firma il vantaggio al 63′. L’episodio scuote gli azzurri che chiudono la sfida al 77′ grazie al tap-in di Insigne. Oltre ad aver propiziato l’1-0 Osimhen si è fatto notare per la sua qualità nella corsa, nelle giocate e nel creare spazi per i suoi compagni. In qualche occasione, inoltre, si è sacrificato in fase di copertura. Un esordio che lascia ben sperare i partenopei, che in questa stagione puntano sul suo grande talento per centrare gli obiettivi stagionali. Sorridono anche la Fiorentina e il Genoa che hanno vinto rispettivamente contro il Torino (1-0) e il Crotone (4-1) tra le mura amiche. Nelle altre sfide, invece, 0-0 tra Hellas Verona e Roma, ma i giallorossi rischiano uno 0-3 a tavolino. Secondo il regolamento, infatti,  Amadou Diawara non avrebbe potuto scendere in campo, in quanto nella lista ufficiale dei 25 giocatori consegnata dalla Roma (come ogni altro club) ad inizio stagione è stato inserito negli under 22 e non tra gli “over”. Per l’omologazione del risultato bisognerà però aspettare la sentenza del giudice sportivo, che si riunirà domani. Il Sassuolo non è andato olre l’1-1 in casa contro il Cagliari. Questa sera il posticipo delle 20.45 tra Bologna e Milan. Il programma della giornata si chiuderà, invece, il 30 settembre, quando saranno recuperate tre partite: Udinese – Spezia e Benevento -Inter alle 18:00 e Lazio-Atalanta alle 20.45.