Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Sanza (SA) – Sulla vetta del Cervati nasce la collaborazione tra CAI e Comune di Sanza (SA).

redazione

Sanza (SA) – Un brindisi augurale sulla vetta del Monte Cervati, a 1898 metri, sulla neve, per salutare l’anno che va e dare il benvenuto al 2018. Ieri sulla vetta più alta della Campania, il monte Cervati, decine di appassionati di natura e montagna, escursionisti del CAI, hanno incontrato gi amministratori locali di Sanza e del comune di Piaggine per lo scambio degli auguri. Quattro ore di escursione a piedi, altri sono giunti in vetta con le motoslitta. “Una giornata all’insegna dell’amore per il territorio e per la montagna – ha affermato il vicesindaco di Sanza, Toni Lettieri – un luogo straordinariamente bello per rinsaldare i rapporti di amicizia e di buon vicinato con i colleghi amministratori di Piaggine. Ma anche l’occasione per stringere una collaborazione fattiva con il CAI, Club Alpino Italiano, per dare valore al turismo escursionistico sulla nostra montagna” ha aggiunto Lettieri. L’iniziativa ha coinvolto infatti gli escursionisti del Club Alpino Italiano con i quali è stato sottoscritto un protocollo di intesa tra il CAI e l’amministrazione comunale di Sanza per l’attivazione di un percorso di collaborazione per il 2018 che consentirà di attivare una serie di corsi di formazione per guide turistiche al fine di formare i giovani del posto alla conoscenza dei luoghi e dei sentieri nell’ottica del processo di valorizzazione turistica intrapresa dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco di Sanza Vittorio Esposito. “E’ un passo avanti importante per la nostra comunità – ha riferito il Consigliere con delega al turismo, Angelo Marotta – con gli amici del CAI infatti intendiamo predisporre una serie di iniziative e attività per rendere fruibile la montagna anche attraverso il miglioramento della segnaletica e l’individuazione della sentieristica montana lungo tutto il massiccio del Cervati. Tutto questo per agevolare le escursioni dei visitatori e soprattutto realizzare un pacchetto di offerta turistica da proporre al mercato escursionistico e degli amanti della natura” ha concluso il consigliere Marotta. “La nostra visione è far vivere la montagna non solo d’estate ma anzi, dare impulso al turismo invernale che riteniamo essere una grande prospettiva di crescita per la nostra comunità – ha aggiunto il Presidente della Pro Loco di Sanza, Vittorio Breglia – l’idea è mettere a sistema le strutture per l’accoglienza presenti tanto in vetta che alla località Vallevona in modo da poter ospitare escursionisti ed amanti della montagna che potranno vivere su questa vetta un’esperienza straordinaria” ha concluso Breglia.