Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Sanza (SA) – Lettera aperta ai cittadini dal sindaco Vittorio Esposito.

redazione

Sanza (SA) – Lettera aperta ai cittadini dal sindaco Vittorio Esposito.

Cari concittadini,

ho atteso, ho sperato, ero fiducioso, che il senso di responsabilità, di una comunità matura come la nostra, potesse mostrare nella pienezza la comprensione del momento delicato e preoccupante che stiamo attraversando. Sono il vostro sindaco, ma prima di tutto sono un padre ed un medico. Nelle scorse settimane, insieme a tutti gli amministratori locali, nel rispetto delle direttive nazionali sul Covid 19, vi abbiamo invitato a seguire le regole, necessarie, per arginare il diffondersi del virus. Tuttavia, evidentemente non è bastato. L’ordinanza emessa ieri dal sottoscritto non ammette deroghe ed eccezioni. E’ il momento della responsabilità ma anche della fermezza. Non è più tollerabile, nonostante tutta la comunicazione, e mi rivolgo alle famiglie, che si lascino andare i propri figli, minorenni, in giro la sera in gruppo, ignorando la pericolosità del non rispetto delle distanze di sicurezza e la frequentazione di luoghi affollati. Non è tollerabile e non lo sarà più, di questo sono avvisati la Polizia Municipale ed i Carabinieri, che si ignorino le disposizioni in merito alla frequentazione di luoghi con assembramenti di persone. Ora è il momento non solo della responsabilità civica ma è giunto il momento della fermezza e del rispetto delle regole senza alcuna eccezione. Per coloro che sono giunti da fuori regione è obbligatorio comunicare la provenienza e gli spostamenti; per coloro che sono arrivati dalle regioni “rosse” è obbligatoria la quarantena in casa, senza alcuna eccezione. Occorre fare uno sforzo tutti, per superare questo momento di grande difficoltà per l’intero Paese. Sono certo, non ho dubbi a riguardo, che la nostra comunità saprà dimostrare senso di appartenenza, coscienza civica e responsabilità sociale. In ballo c’è il futuro dei nostri figli. Quando tutto questo sarà terminato, ci ritroveremo insieme, tutti in un abbraccio collettivo. Ora però, da questo istante, il rispetto di tutte le norme è tassativo.

Con grande affetto, il sindaco Vittorio Esposito.