Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Sanza (SA) – La comunità ricorda il genio e l’estro di Zi Tonino

redazione

Sanza (SA) – Domenica 16 dicembre la consegna del prestigioso Premio Mentes 2018. Un’edizione particolare questa che vedrà oltre la premiazione del maestro pasticciere Giuseppe Manilia e della giovane studentessa Sabina Manduca, vincitori del Premio, anche un Premio alla Memoria che l’amministrazione comunale di Sanza ha inteso consegnare alla famiglia di Tonino Graziano. “Zi Tonino” per tutti, splendida persona, dalle caratteristiche umane straordinarie e soprattutto un precursore dei tempi. Scomparso già da qualche anno, il ricordo di Zi Tonino rimane assolutamente vivo nella comunità. Grande sperimentatore, precursore dei tempi, appassionato di elettronica, curioso di natura e geniale nel suo estro, Zi Tonino è stato un punto di riferimento per la crescita sociale e culturale del paese. La sua bottega di radiotecnico, un laboratorio d’altri tempi, pieno zeppo dei primi televisori a tubo catodico e soprattutto della amatissime radio, è stato luogo di formazione professionale ma soprattutto umana per generazioni di giovani. Aveva intuito anzitempo l’importanza ed il ruolo sociale della televisione, al punto di creare dal nulla quella che oggi è l’emittente televisiva TeleCervati. “Un grande esempio per i giovani, soprattutto per coloro che non hanno avuto la fortuna di conoscerlo – ha commentato il sindaco di Sanza Vittorio Esposito – abbiamo dunque l’obbligo di raccontare e di ricordare cosa è stato Zi Tonino per tutti e cosa ha fatto. Abbiamo inteso dunque come amministrazione comunale consegnare un riconoscimento pubblico alla famiglia a perenne ricordo delle virtù umane e professionali del caro Zi Tonino” ha concluso il sindaco Esposito. La cerimonia di consegna del Premio, ideato dal Consigliere comunale con delega alla cultura, Antonella Confuorto, avverrà domenica 16 dicembre 2018 alle ore 19.00 presso la sala conferenze del CEA, nell’antico Monastero di Salemme.