Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Sanza (SA) – Il 2 luglio nel ricordo di Pisacane, la memoria in una “ballata”

redazione

Sanza (SA) – Una “Ballata” per non dimenticare; per onorare il coraggio e le virtù. Nella villa comunale di piazza San Francesco, martedì 2 luglio, dalle 21.00 lo spettacolo teatrale messo in scena da circa settanta tra provetti attori e comparse, con la regia di Annamaria Gallo che ha anche curato la sceneggiatura di uno spettacolo intenso ed emozionante. L’iniziativa promossa dal Consigliere comunale alla cultura, Antonella Confuorto, con la dedizione della SapieNza onlus e la collaborazione della Pino Pinto band, racconterà i momenti salienti del’arrivo al valloncello dei Diavoli, la mattina del 2 luglio del 1857 di Piscane e dei suoi uomini scampati il giorno prima all’eccidio di Padula, “alle mura della Certosa”. Il tragico epilogo della Spedizione di Sapri che vide morire Pisacane in uno scontro a fuoco con le guardie urbane alle porte di Sanza. Fatti narrati partendo dagli elementi  storici raccontati dallo storico locale Felice Fusco nei suoi scritti. La giornata del 2 luglio si aprirà come da tradizione con un momento di raccoglimento e riflessione dinanzi al Cippo posto lungo la vecchia statale 517, dove quel 2 luglio si compì la storia. Presenzieranno alla deposizione di una corna di alloro la mattina dalle 9.30 il già Procuratore di Lagonegro, Vittorio Russo ed il prof. Felice Fusco alla presenza del sindaco Vittorio Esposito. La sera poi, dalle 20.30 in villa Comunale per lo spettacolo anche un momento di riflessione con gli interventi del Consigliere Comunale Antonella Confuorto, il Consigliere comunale Antonio Citera, il presidente della SapieNza onlus Pasquale Citera e l’intervento del Consigliere regionale Franco Picarone. L’iniziativa è inserita nel POC 2019 “Meeting del Cervati” promosso dall’amministrazione comunale di Sanza.