Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

San Valentino Torio (SA) – Dal 23 al 24 ottobre la quarta edizione del Campionato Nazionale Pizza Doc

redazione

Lunedì 23 dalle 15.00 alle 19.00 e martedì 24 ottobre dalle 10.00 alle 19.00 parte la quarta edizione del Campionato Nazionale Pizza Doc. L’ evento organizzato da “E20 in – Giaccoli & partners” di Antonio Giaccoli, è patrocinato dal comune di San Valentino Torio, dai Giovani Imprenditori Salerno e dalla Regione Campania. Più di trecento pizzaioli italiani iscritti al campionato, si daranno appuntamento presso l’Arena Macchè di San Valentino Torio in provincia di Salerno. Numerosi i concorrenti provenienti dal resto d’Europa e dall’America. Direttore tecnico del progetto è Angioletto Tramontano, maestro pizzaiolo della pizzeria “O’Sarracino” di Nocera Inferiore. Ospiti della kermesse: “Le Centenarie”, rappresentati da don Antonio Starita, Alessandro Condurro della pizzeria “Da Michele” di Napoli, Luciano Sorbillo, Teresa Iorio, Attilio Albachiara, Luigi e Vincenzo Capuano, Sergio Miccù, il presidente della “Associazione Verace Pizza Napoletana” Alfredo Folliero, Pasqualino Rossi,Diego Viola, Fabio Cristiano e tanti altri maestri pizzaioli d’eccezione oltre a  food blogger e tanti altri ospiti del mondo pizza. Sono circa 300 i pizzaioli provenienti da tutta Italia, con una rappresentanza dalla Polonia, Ucraina, Stati Uniti. La quarta edizione del Campionato Nazionale Pizza Doc avrà una giuria nascosta. Per evitare di influenzare le votazioni, i giudici non vedranno chi elabora il prodotto prima di aver votato la pizza. Saranno gli allievi dell’Ipsar “Domenico Rea” di Nocera Inferiore a consegnare la pizza al tavolo dei giudici. Per tutte la competizioni, tranne la gara di abilità pizza più larga, il concorrente utilizzerà i propri prodotti, il proprio impasto. Al via del direttore di gara, il pizzaiolo avrà a disposizione 5 minuti per preparare la sua pizza, dopodiché essa verrà mostrata alla giuria da nostri collaboratori. I giudici assegneranno un punteggio da 50 a 95, basando la loro valutazione su tre principi: gusto, cottura, presentazione. Saranno ben 12 le categorie a disposizione dei concorrenti, i quali potranno scegliere anche la tipologia di forni e le attrezzature, con le quali poter gareggiare: pizza margherita doc; pizza classica, ovvero la pizza specialità del concorrente con cui si valuterà l’innovazione nell’impasto e negli ingredienti, pizza con prodotti tipici reperibili in un determinato periodo dell’anno; pizza in pala; pizza senza glutine; pizza più larga; Free style; pizza romana; pizza fritta; categoria juniores, riservata ai ragazzi dai 14 ai 20 anni;  categoria associazioni; pizza a “due”. A tutti i partecipanti sarà conferito un attestato di partecipazione ed un kit di partecipazione, con prodotti tipici e gadget. Ai vincitori di ogni singola categoria sarà garantito un premio, una coppa ed una medaglia. Per i pizzaioli provenienti dall’estero è riservato il trofeo “Nuceria Pizza International”.