Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Rifiuti, Montemagno: “Al via nuova fase alle Dogane di Salerno”

redazione

“Si apre una nuova fase per l’ufficio delle Dogane di Salerno, la fase della ricostruzione”. Lo ha detto il direttore dell’ufficio Antifrode e controlli dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli, Maurizio Montemagno nel corso dell’incontro con la stampa tenuto questa mattina in videoconferenza per illustrare i dettagli dell’operazione che ha portato all’esecuzione di 69 misure cautelari. “L’agenzia s’impegnerà ad affiancare forze nuove ai funzionari che ci sono per cercare di ristabilire un ambiente di legalità che negli ultimi tempi è venuto a mancare”, ha spiegato Montemagno, esprimendo al tempo stesso “rabbia e amarezza nel constatare che 17 componenti dell’ufficio delle dogane di Salerno su un organico di 60 unità sono stati individuati come protagonisti di questi comportamenti illeciti”. Il procuratore aggiunto Luigi Alberto Cannavale ha, invece, evidenziato “che queste indagini hanno acclarato come esistesse una società di servizio illecita” nel porto di Salerno che “si prestava a consentire attività criminali per organizzazioni non sono locali ma nazionali e transnazionali”. Cannavale ha anche ricordato che in passato “il porto di Salerno è stato oggetto di parecchi traffici illeciti quali grossi quantitativi di droga, traffico di reperti archeologici provenienti dall’Egitto, carichi di farmaci rubati e traffico di rifiuti”.