Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Rapporto Comieco: In Basilicata cresce la raccolta differenziata di carte e cartone del 12,8%

redazione

La Basilicata è una delle regioni che nel 2016 ha fatto registrare un miglioramento “a due cifre” nella raccolta differenziata di carta e cartone, con una crescita del 12,8% che e circa 20.500 tonnellate raccolte lo scorso anno: i dati emergono dal 22/o rapporto annuale del Comieco (il Consorzio nazionale per il recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica). La raccolta regionale ha un dato pro capite pari a 34,5 chilogrammi per abitante, superiore alla media del Sud, ma ancora inferiore a quello nazionale (53,1 kg/abitante). Potenza è la provincia con il maggior numero di volumi totali raccolti (circa 14.500 tonnellate annue) e un valore pro capite di 37,3 kg, mentre è incoraggiante l’incremento di Matera (+27,2%), con pro capite di 29,4 kg per abitante e quasi seimila tonnellate. “Comieco rappresenta un soggetto essenziale – ha spiegato in una nota il direttore generale, Carlo Montalbetti – per la garanzia di riciclo e lo sviluppo dei servizi di raccolta soprattutto nel meridione dove i Comuni faticano a ‘fare rete’ e ottimizzare investimenti e know-how e dove il potenziale è ancora molto alto: si calcolano non meno di 600 mila tonnellate di carta e cartone tuttora da intercettare”. Nel 2016 in Italia è stato registrato un aumento del 3,3%, per un totale di oltre 3,2 milioni di tonnellate, 102 mila tonnellate in più in un solo anno, e un pro capite di 53,1 kg per abitante. “I positivi valori della Basilicata si inseriscono – si precisa nella nota – perfettamente nell’andamento più generale della raccolta di carta e cartone del Sud Italia che, con un +8,6%, si conferma motrice trainante della raccolta e contribuisce a più della metà della crescita a livello nazionale”.