Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Primo giorno da presidente della Campania, De Luca si dedica all’agricoltura e al coronavirus

redazione

Covid e agricoltura nella prima giornata di Vincenzo De Luca dopo la sua rielezione alla presidenza della Regione Campania. Il governatore dopo la vittoria elettorale di ieri si è presentato alle 9.30 alla sede della Regione a Santa Lucia per cominciare subito due riunioni che aveva già fissato. La prima è stata sul comparto agricolo con i vertici delle associazioni tra cui Cia (Confederazione Italiana Agricoltori) e Confagricoltura per lanciare il percorso dei nuovi fondi del psr e della situazione dei viticoltori che vivono un momenti di difficoltà nello smaltire la cantina visto il rallentamento dei ristoranti per il covid19. De Luca ha poi avuto una riunione con i vertici sanitari sul covid19. In primo piano il programma di vaccinazioni per l’influenza stagionale, per limitarne la diffusione che potrebbe essere confusa con il covid19, ma anche la situazione della scuola con i test per il personale docente e non docente che si avviano alla conclusione. La riapertura delle scuole resta confermata per giovedì 24, tranne che per i comuni che decidono un ulteriore rinvio. Sul covid il tema caldo è stato però la preparazione delle strutture in vista di un possibile peggioramento dei contagi per ottobre, una prospettiva a cui la Campania vuole farsi trovare preparata. De Luca ha avuto anche molte telefonate di congratulazioni da esponenti politici, mentre già ieri sera aveva sentito il segretario nazionale del Pd Nicola Zingaretti.