Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Potenza, l’appello di Vardè alle banche: “Velocizzate l’erogazione dei finanziamenti”

redazione

E’ necessario “velocizzare i tempi di erogazione dei finanziamenti, per venire incontro alle esigenze delle imprese che sono state particolarmente colpite in questo periodo di emergenza epidemiologica, anche per scongiurare il pericolo di infiltrazioni criminali nel tessuto economico attraverso il ricorso all’usura”. E’ uno dei temi emersi, oggi a Potenza nella sede della prefettura, nel corso della riunione con l’Abi e i direttori dei principali istituti di credito per “la verifica dell’attuazione delle misure di sostegno economico alle imprese previste dai decreti ‘Cura Italia’ e ‘Liquidità'”. Le maggiori “criticità sono emerse per le istruttorie delle istanze di finanziamento fino a 25 mila euro, le più numerose, dovute anche alla mole di domande pervenute, e alla necessità di rispettare le procedure antiriciclaggio, che hanno rallentato i tempi di concessione dei prestiti, solo in minima parte erogati”. Le istanze di finanziamento superiori a 25 mila euro, inoltre, “richiedendo una valutazione più approfondita, saranno esaminate successivamente”. Su proposta del prefetto, Annunziato Vardè, sarà “avviata un’attività di monitoraggio sull’applicazione delle misure di sostegno alla liquidità attraverso il rilevamento dei dati relativi alle moratorie concesse, alle richieste di finanziamento fino a 25 mila euro e a quelle superiori ai 25 mila euro, presentate alle banche della provincia “.