Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Potenza, firmato un protocollo contro i fenomeni criminali

redazione

Mettere in comune i dati e le notizie contenuti degli archivi per incrociare le informazioni e creare liste di operatori economici che, in base al fatturato, ai bilanci, al numero di dipendenti e alle dichiarazioni dei redditi, “presentino sotto un profilo economico elevati indici di anomalia, tali da consigliare più mirate verifiche”. E’ l’obiettivo del protocollo d’intesa per il “contrasto ai fenomeni criminali in materia assistenziale, lavoristica, previdenziale e tributaria del Circondario di Potenza”, tra la Procura del capoluogo lucano, il Comando provinciale della Guardia di Finanza, la direzione regionale dell’Inail, la direzione provinciale dell’Inps, l’ispettorato territoriale di Potenza e Matera, e l’Ispettorato interregionale del lavoro per il Sud Italia. Gli enti intendono quindi “contrastare e arginare il fenomeno dell’intermediazione e del collocamento della manodopera – è scritto in una nota – dello sfruttamento del lavoro dipendente, delle compensazioni tra falsi crediti tributari e debiti previdenziali, dell’evasione della frode fiscale, che determinano non solo gravi danni all’erario, ma anche gravi distorsioni del regime della libera concorrenza tra le imprese”.