Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Operazione Odysseus a Piacenza, De Lieto: “Esprimo solidarietà ai carabinieri”

redazione

A Piacenza sensazione e sgomento ha suscitato la notizia della Caserma dei Carabinieri posta sotto sequestro e le ordinanze di custodia cautelare emesse nei confronti di 22 persone, tra cui dieci carabinieri. Provvedimenti emessi a seguito  di un’indagine della Procura di Piacenza. Le persone colpite dai provvedimenti sopra indicati avrebbero effettuato arresti illegali, estorsioni, violenze, traffico e spaccio di sostanza stupefacenti. “L’operazione denominata “Odysseus” è stata condotta dal Nucleo di polizia economico-finanziaria delle Fiamme Gialle di Piacenza – ha dichiarato il segretario generale del libero sindacato di polizia (Lisipo), Antonio De Lieto. Esprimo solidarietà all’Arma dei Carabinieri, che nella sua lunga storia, si è sempre contraddistinta per serietà, efficienza di sicura lealtà verso le istituzioni ed il Paese tutto. I Carabinieri, ovunque, sono una garanzia per tutti i cittadini  e l’amore che la stragrande maggioranza del popolo italiano nutre per la gloriosa Arma dei Carabinieri  non può essere scalfito da presunti comportamenti criminali di alcuni appartenenti. Il Lisipo sottolinea che, quotidianamente, anche in condizioni difficilissime gli appartenenti all’Arma dei Carabinieri fanno per intero il  loro dovere, per il rispetto delle leggi dello Stato e di garanzia per tutti i cittadini. La presunzione di innocenza vale anche per i dieci carabinieri in questione ed il Lisipo– ha rimarcato De Lieto – esprime piena fiducia nell’autorità Giudiziaria che saprà chiarire a fondo tutta la vicenda. I cittadini, possono  continuare a guardare con piena fiducia  all’Arma dei Carabinieri, sicuro  baluardo della sicurezza e costante esempio di abnegazione e senso del dovere”.