Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

“Non escludiamo il ritorno”, intanto grazie a tutti voi.

di Lorenzo Peluso.

Mi ha sempre affascinato la sfida ed il coraggio di osare. L’ho sempre fatto nella mia carriera professionale, ho sempre provato a farlo nella vita, alzando ogni giorno, provandoci almeno, l’asticella. E’ stata la mia filosofia di vita. Credo sia questo che mi ha spinto ad amare l’ironia ed il coraggio con il quale Franco Califano che nel 2013, quando passava a miglior vita, pretese un epitaffio sulla sua sepoltura incredibilmente affascinante: Non escludo il ritorno.
Una frase che è anche il titolo di una canzone del 2005 presentata al Festival di Sanremo. Ecco, non escludiamo il ritorno, neppure noi di quasimezzogiorno. Per la corretteza e l’onestà che ha sempre contraddistinto il nostro lavoro nei confronti dei nostri lettori, è giusto raccontarvi che la società editrice Il Melograno, in conseguenza di una rivisitazione degli assetti aziendali, ha deciso la sospensione delle attività del quotidiano a partire dal 1 gennaio 2021. A dieci anni esatti dalla nascita di questo quotidiano, per la prima volta, si fermano le attività. Una sfida incredibile quella di quasimezzogiorno, un quotidiano con lo sguardo ai fatti del mondo, partendo dall’economia, nato nel cuore della provincia, nel sud, che in poco tempo ha conquistato uno spazio di gradimento dei lettori che sono cresciuti negli anni fino a consolidarsi in 60mila lettori al mese. Ecco perchè è necessario, doveroso dirvi grazie, grazie di cuore a tutti, per la fiducia, per la stima, per l’apprezzamento, persino per le critiche che ci hanno aiutato a crescere e migliorare il nostro lavoro. 60mila grazie e 60mila auguri di cuore di un anno di grandi soddisfazioni a tutti voi. Un nuovo anno e dunque un nuovo presente. Per quanto ci riguarda, consapevoli di aver fatto sempre il meglio, di aver considerato il lavoro sacro, di aver onorato con impegno e dedizione i rapporti di lavoro stipulati, riteniamo doveroso ringraziare tutti i collaboratori che in questi anni hanno arricchito questo giornale con spunti ed opinioni, notizie e commenti autorevoli. Non posso non ringraziare, pubblicamente, chi ha consentito in questi anni, attraverso il proprio contributo economico, a questo giornale di esistere e crescere: la BCC di Buonabitacolo. Al presidente, l’avvocato Pasquale Gentile, al direttore generale, il dott. Angelo De Luca, al Consiglio direttivo della BCC, il mio ed il nostro sentito grazie. Si chiude con oggi un anno particolare, abbiamo provato a raccontarvi sempre tutto, senza nascondere mai nulla. Da giornale di provincia abbiamo provato a guardare oltre, abbiamo ampliato i nostri orizzonti arrivando a proporvi corrispondenze dal campo, dall’Afghanistan, dall’Iraq, dal Libano, dai Balcani. Abbiamo provato  raccontarvi i fatti del mondo, vi abbiamo raccontato i fatti dal territorio; abbiamo provato ad anticiparvi gli accadimenti fornendo un punto di vista alternativo sempre e solo per ricercare ed individuare la verità dell’informazione. E’ stata questa la regola, la sola regola, che ci siamo imposti, da dieci anni. Cosa sarà del domani, con le parole del Sommo poeta: non v’è certezza. Nei prossimi giorni proveremo a non perdere il legame istaurato con voi lettori, lo faremo in attesa del concretizzarsi del cambiamenti imposti dal momento. Siamo fiduciosi del futuro prossimo e pronti alla nuova sfida che il tempo richiederà. Ecco perchè: “Non escludiamo il ritorno”. Buon anno a tutti.