Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Mercati – Lo Spread Btp-Bund apre stabile a 170 punti base.

redazione

Avvio di settimana senza variazioni rispetto alla chiusura di venerdì per lo spread tra Brtp e Bund che segna 170 punti. Il rendimento del titolo decennale italiano è all’1,24% Euro in lieve rialzo sul dollaro in avvio di settimana. La moneta unica europea passa di mano a 1,1328 sula dollaro a fronte del valore di 1,1301 di venerdì sera a New York. Sullo yen la moneta unica è a quota 121,120. I timori per l’avanzare dell’epidemia in Usa e in altri paesi continuano a mantenere sostenute le quotazioni dell’oro sui mercati asiatici che restano sopra i 1.800 dollari l’oncia: il lingotto con consegna immediata torna a guadagnare lo 0,4% a 1.803 dollari l’oncia. Quotazioni del petrolio in calo in avvio di giornata in attesa del meeting Opec di questa settimana. Il greggio Wti cede lo 0,72% a 40,97 dollari al barile. Il Brent perde lo 0,6% a 42,97 dollari. Guadagnano le principali Borse asiatiche, con la pandemia ormai sullo sfondo, guidate da materiali e industria, dopo le perdite della scorsa settimana. La migliore, a mercati ancora aperti, è Shenzen (+3,2%) e in Cina va bene anche Shanghai (+1,8%). In particolare forma Tokyo (+2,4%), con la crescita maggiore dal 16 giugno scorso e Toyota tra i titoli che hanno contribuito di più all’ottimismo. in positivo Hong Kong (+1,2%) e Taiwan (+1,1%) a contrattazioni ancora in corso. Meglio in Corea (+1,8%). Più caute Mumbai (+0,6%) e Sidney (+0,9%). In calo il petrolio (wti -0,8% a 40,2 dollari al barile e piatto l’oro (-0,06%) sempre in zona 1.800 dollari l’oncia. Positivi i future per l’Europa e per Wall Street, per quanto riguarda i dati macroeconomici, per la Germania sono attesi i prezzi all’ingrosso e in serata, il budget federale Usa, dove vengono diffuse le trimestrale di Pepsi e Nordic Semiconductor.