Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Mercati – Lo Spread Btp Bund apre stabile a 144 punti

redazione

Apertura stabile per lo spread fra Btp e Bund. Il differenziale segna 144 punti, sugli stessi livelli della chiusura di ieri Il rendimento del titolo decennale italiano è pari allo 0,92% Quotazioni dell’euro ancora in calo in avvio di giornata con la moneta unica europea che passa di mano a 1,1737 contro il dollaro (1,1745 ieri sera a New York). Sullo yen la moneta unica scende a quota 124,6. Quotazioni dell’oro in calo sui mercati asiatici a fronte di un recupero del dollaro che interrompe la fase di debolezza delle ultime sedute. Il lingotto con consegna immediata cede lo 0,9% a 2008 dollari l’oncia . Quotazioni del petrolio ancora in rialzo sul mercato after hour di New York dopo il recupero di ieri sull’onda di dati lievemente più bassi dei contagi negli Usa. Il greggio Wti guadagna lo 0,7% e passa di mano a 42,28 dollari al barile mentre i, Brent sale deoo 0,5% a 45,55 dollari al barile. Listini di borsa orientali su di giri dopo il rallentamento dei ricoveri in alcuni stati negli Usa, nonostante il superamento della soglia dei 20 milioni di contagi nel mondo. Gli occhi degli investitori sono puntati sulle relazioni tra Usa e Cina, dopo che il diplomatico cinese Yang Jiechi ha indicato che le porte per il dialogo tra le due superpotenze “rimangono aperte”, in vista del vertice atteso per il prossimo fine settimana. Positive Tokyo (+1,88%), chiusa per festività nella vigilia, Seul (+1,35%) e Sidney (+0,47%). Segno meno per Taiwan (-0,88%), contrastate Hong Kong (+1,87%) e Shanghai (-0,36%), ancora aperte insieme a Mumbai (+0,64%). Dal Regno Unito, arrivano i dati sulla disoccupazione, con un tasso al 3,9%, mentre dalla Germania e dall’Ue sono in arrivo gli indici Zew sulla fiducia economica. Dagli Usa sono attesi il tasso d’inflazione, il Redbook sul commercio, le scorte settimanali di greggio e l’intervento della presidente della Fed di San Francisco Mary Daly. In lieve rialzo il dollaro sull’euro, stabile invece sullo yen, mentre l’oro scende dell’1,54% a 1998,12 dollari l’oncia e il greggio Wti (+0,33%) si mantiene sopra la soglia dei 42 dollari al barile. Sugli scudi a Tokyo gli automobilistici Subaru (+8,74%), Honda (+6,38%), Toyota (+3,95%) sulle stime di una ripresa del mercato automobilistico del Sol Levante dopo i dati diffusi la scorsa settimana.