Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Mercati – Lo Spread Btp-Bund apre in lieve aumento a 152 punti

redazione

Apertura in lieve aumento per lo spread tra Btp italiani e bund tedeschi. Il differenziale tra i due titoli ha avviato la seduta a 152 punti (150,4 ieri sera in chiusura di giornata), con un rendimento per i Btp decennali pari all’1,06% Avvio di mercati valutari senza scosse per il cambio euro-dollaro: la moneta unica europea viene scambiata a 1,1819 rispetto al biglietto verde praticamente sugli stessi valori di ieri serra dopo la chiusura di Wall Street. Sollo yen l’euro sale leggermente a 125,5. L’oro è in lieve calo sui mercati asiatici con gli investitori che valutano l’annuncio di Trump sui vaccini per il Covid e l’aumento del dollaro .Il metallo prezioso con consegna immediata cede lo 0,3% a 1.932 dollari l’oncia . Quotazioni in calo del petrolio sul mercato after hour di New York. ll greggio Wti scende dell’1,96% a 39,04 dollari al barile. In lieve calo anche il Brent (-0,14%) a 41,97 dollari al barile. Future Usa in rialzo così come le Borse di Asia e Pacifico con gli investitori che tornano a pesare le nuove tensioni tra Cina e Stati Uniti e il recente ‘sell-off’ dei tecnologici Usa. Resta sotto la lente il negoziato tra Ue e Regno Unito sulla Brexit con il rischio di un no deal che impatta sulla sterlina. Tra le singole Piazze Tokyo chiude in rialzo dello 0,80% con lo yen poco variato su dollaro ed euro. Gli indici archiviano la seduta in positivo nonostante la contrazione del pil del Giappone del secondo trimestre sia maggiore del previsto. Bene anche Shanghai che, a scambi in corso, segna un +0,79%. Più contenute Shenzhen (+0,36%) e Hong Kong (+0,34%) . Seul registra invece un +0,74% mentre Sydney un +1,06%. Anche l’Europa è attesa in positivo. In agenda, tra i principali dati, il pil dell’Eurozona, l’occupazione e le vendite al dettaglio nel Regno Unito, ma anche il saldo della bilancia commerciale tedesca e francese.