Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Medicina osteopatica, A Salerno i corsi di studio per il sud Italia

redazione

L’Istituto Europeo per la Medicina Osteopatica (IEMO) – autorizzato all’insegnamento della Medicina osteopatica dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca (Prot.3926/C18) – presenterà alle ore 18 di sabato 15 ottobre presso il centro congressi hotel Polo Nautico di Salerno i propri corsi di studio per il sud Italia. I corsi quinquennali si terranno presso la nuova sede IEMO “Magna Graecia” in Paestum con inizio il 7 novembre 2016; al termine degli studi verranno conferite le Lauree magistrali dell’Istituto francese C.E.E.S.O. di Parigi, equipollenti nei Paesi che regolamentino l’Osteopatia. All’Open day di sabato, moderato dal medico chirurgo specialistaVincenzo Mallamaci – coordinatore didattico IEMO Salerno – parteciperanno il dottore in osteopatia Giovanna Martinelli – Responsabile centro radiodiagnostica e polispecialistica ‘Martinelli’ e Sede IEMO “Magna Graecia” di Paestum; i dottori in osteopatia e docenti  IEMO  Giovanni Bianco che relazionerà sul tema “Da Still ai nostri giorni…”; Teresa Ferola sul tema“L’importanza della formazione internazionale in osteopatia ai fini della ricerca sanitaria e delle attività in ambito ospedaliero”; Ciro Miriani sul tema “Gli studi in osteopatia per i giovani del Mezzogiorno nella prospettiva occupazionale interdisciplinare in sanità, anche nell’ottica della cooperazione internazionale”. Concluderà Luigi Ciullo, dottore in osteopatia e responsabile legale IEMO che illustrerà i requisiti dell’Istituto nella prospettiva dell’imminente regolamentazione dell’osteopatia come professione sanitaria in Italia (cfr. DDL “Lorenzin” già approvato in Senato nel maggio 2016). Per l’occasione, verrà rilasciato attestato di partecipazione. “Sono 1.983 gli iscritti al Registro Osteopati Italiani di cui 62 in Campania (42 a Napoli, 6 a Caserta, 2 ad Avellino, 2 a Benevento), 10 quelli operanti a Salerno e provincia con un rapporto, quindi, di 9 per milione di abitanti”, anticipa il dr. Mallamaci. “L’osteopatia – continua – è una terapia complementare alla medicina classica; si avvale di un approccio manuale per la diagnosi e il trattamento, incentrandosi sulla salute dell’individuo piuttosto che sulla malattia. Essa può contribuire ad alleviare un enorme gamma di condizioni dolorose che siano esse di tipo cronico, acuto o di lieve entità. La IEMO il 4 luglio 2011, a seguito della verifica diretta del Ministero italiano dell’Istruzione, Università e Ricerca, ha ottenuto il primo provvedimento Italiano di autorizzazione ufficiale per l’insegnamento dell’Osteopatia  ai sensi della legge nazionale vigente, rappresentando di fatto il progetto pilota nazionale per l’insegnamento dell’osteopatia. L’Istituto è inoltre partner ufficiale dell’Istituto franceseCEESO Paris con cui intrattiene intensi rapporti pedagogici finalizzati anche alla mobilità studentesca in Europa: occasione unica di crescita professionale e stimolo culturale, come dimostrato anche dagli studenti francesi della IEMO. Allo stato, il controllo dell’Istituto europeo riconosciuto legalmente in Francia garantisce per gli studenti IEMO la compatibilità degli studi italiani con gli studi in Osteopatia di più alto livello internazionale. A seguito del lungo e rigoroso percorso di omologazione, oggi possiamo affermare che studiare Osteopatia presso l’Istituto IEMO equivale in tutto a seguire i medesimi studi a Parigi: stessa qualità, stesso accreditamento della formazione, migliori garanzie operative professionali in Italia e all’estero. La nuova Sede IEMO ‘Magna Graecia’ di Paestum è un omaggio al sud Italia, terra ricca di tradizioni universitarie e culturali che intende offrire ai giovani un futuro più ricco di prospettive, oltre a nuove opzioni per la cittadinanza nella cura preventiva intesa come complemento e alternativa alla terapia cruenta e alla dipendenza dal farmaco”.