Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

“Marateale”: ecco tutti gli appuntamenti della seconda giornata

redazione

Si è aperta con la masterclass di Kledi Kadiu,  famosissimo  danzatore e insegnante di origine albanese,  e dei ballerini Anbeta Toromani, e Alessandro Macario  la seconda giornata di “Marateale”, l’evento  dedicato alla settima arte, che da dodici anni premia i protagonisti del cinema italiano e internazionale. Kadiu stasera,  sul palco allestito nell’incantevole  scenario del porto di Maratea, porterà in scena un personale omaggio ad Ezio Bosso. “Danzerò il mio assolo su una delle sue composizioni, ‘Rain, In your black eyes’, che amo molto – ha annunciato –  sperando in questo modo di potergli conferire il giusto merito e valore”. Nella stessa serata danzeranno anche Anbeta Toromani e Alessandro Macario in un passo a due, ‘Playing love’, su musiche tratte dalla ‘Leggenda del pianista sull’Oceano’, in ricordo di Ennio Morricone.  Tanti i premiati e gli ospiti attesi stasera sul palco di  “Marateale”, su tutti Thoma Arana,  Alessandro Siani, Riccardo Scamarcio ed il regista del suo ultimo film “Una Storia Lucana” girato in Puglia, Rocco Ricciardulli, Rocco Papaleo, i giovani attori Giovani attori: Lorenzo Zurzolo, Jacopo Olmo Antinori ed Eugenio Franceschini, Vanessa Scalera, Massimiliano Bruno,  Mietta e Marco Sentieri. L’evento sarà condotto da Veronica Maya con la collaborazione di Carolina Ray. La sera di ieri si è aperta  con le star di Hollywood. In apertura il panel: “Maratea/Hollywood – The state of international coproductions during Covid” che ha visto tra gli altri in collegamento da Los Angeles l’attrice Premio Oscar Mira Sorvino, la regista e attrice Melora Walters, il produttore Jerry Ying, lo sceneggiatore e regista premio Oscar Terry George, il produttore Sergio Rizzuto, il produttore premio Oscar Adam Leipzig e gli attori Steven Swadling e Gil Bellows. Sul palco di Maratea la produttrice Michela Scolari, il direttore artistico della Festa del cinema di Roma Antonio Monda, il giornalista Fabio Falabella e l’attore Tony Schiena.  La serata è proseguita con un ampio spazio  curato da Paride Leporace e Eva Immediato, e dedicato alle interviste e alle proiezioni di cortometraggi con l’obiettivo di valorizzare i talenti lucani che si sono distinti per la creatività e per l’alto valore artistico delle loro opere.