Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Maltempo, la Protezione Civile monitora la situazione nel Salernitano

redazione

Si continua a lavorare senza sosta a Sarno all’indomani del forte maltempo che ha creato non pochi problemi nel comune guidato dal sindaco Giuseppe Canfora. “Siamo da questa mattina sul territorio – ha spiegato il primo cittadino sui social – per monitorare le aree più a rischio con i tecnici della Protezione Civile, l’ufficio tecnico del Comune di Sarno ed il Genio Civile. Stiamo liberando da fango e detriti le strade, in una lotta contro il tempo”. “Verifiche sono in atto su canali e vasche che vanno liberati da fango e e detriti. All’indomani degli incendi delle settimane scorse avevamo chiesto lo stato di emergenza; dopo le piogge di ieri abbiamo chiesto lo stato di calamità naturale ed interventi urgenti sul nostro territorio”, sottolinea. Intanto per la giornata di domani ancora scuole chiuse, mentre in serata, se le condizioni meteo dovessero migliorare, le famiglie sgomberate ieri (circa 250 persone) potranno anche far ritorno nelle proprie abitazioni già nelle prossime ore. Massima attenzione anche in altre aree dell’Agro Nocerino Sarnese. Il sindaco di San Marzano sul Sarno, Carmela Zuottolo, con la polizia locale, Carabinieri e i volontari della protezione civile, stanno effetttuando sopralluoghi in strade, nelle aziende agricole e presso le abitazioni allagate per assistere le famiglie delle zone coinvolte; è anche in contatto con i colleghi del territorio per monitorare le ondate di piena nei canali ed affluenti in località Ciampa di Cavallo, Canale Conte Sarno e Rio Sguazzatorio. Anche nel comune di Angri, interessato da episodi di allagamenti, si continua “incessantemente a lavorare al coordinamento del Coc, per adempiere alle funzioni di assistenza alla popolazione. Le lezioni scolastiche – annuncia il sindaco Cosimo Ferraioli – potranno finalmente cominciare domani, 29 settembre.