Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Lo Spread Btp/Bund apre in calo a 158 punti. Rendimento all’1,81%

redazione

Avvio di seduta negativo per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib cede lo 0,1% a 19.325. Ancora sospesa Mps per disposizione di Borsa Italiana, mentre corre Parmalat (+9,96%) dopo l’Opa totalitaria di Lactalis. Giù Luxottica (-1,26%). Apertura in lieve calo per lo spread fra Btp e Bund. Il differenziale segna 158 punti contro i 160 della chiusura di venerdì. Il rendimento del decennale italiano è pari all’1,81%. Euro poco mosso rispetto al dollaro in avvio dei mercati. La moneta unica viene scambiata a 1,0443 con un calo dello 0,1%. Lo yen quota 117,3 rispetto al biglietto verde. Prezzo dell’oro in crescita sui mercati. Il metallo con consegna immediata sale dello 0,4% a 1138 dollari l’oncia. Prezzo del petrolio in lieve crescita. Il greggio Wti sale di 6 centesimi a 53,08 dollari al barile mentre il Brent cede 8 centesimi a 55,08 dollari. Borse asiatiche a ranghi ridotti, per la chiusura festiva di Hong Kong e Sidney mentre in Europa sarà Londra a prolungare di un giorno le festività natalizie, con conseguente riduzione degli scambi complessivi sui mercati. Stabili Tokyo (+0,03%) e Taiwan (-0,01%), contrastate Shanghai (-0,25%) e Seul (+0,22%), mentre Mumbai (+0,55%) è ancora aperta. Positivi i futures sull’Europa, negativi invece su Wall Street, in vista dei dati sulle vendite al dettaglio in Germania a novembre, dell’indice Shiller sulle case americano, della fiducia dei consumatori Usa e dell’indice della Fed di Richmond, che misura l’attività manifatturiera a dicembre.