Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Lavoro – Nel II trim disoccupazione all’8,3%

redazione

Nel II trimestre il tasso di disoccupazione scende all’8,3%; la diminuzione riguarda entrambe le componenti di genere ed è più accentuato tra i giovani di 15-34 anni, nel Mezzogiorno e nel Centro. Si accentua, inoltre, l’aumento del numero di inattivi di 15-64 anni (1 milione 310 mila in più in un anno, +10%), già osservato nel trimestre precedente. Lo ha reso noto l’Istat. Nel II trimestre del 2020 prosegue con maggiore intensità la riduzione del numero di persone in cerca di occupazione (-647 mila in un anno, -25,4%). Il tasso di disoccupazione è in diminuzione rispetto sia al trimestre precedente sia allo stesso trimestre del 2019 e si associa all’aumento – congiunturale e tendenziale – del tasso di inattività delle persone con 15-64 anni. I dati provvisori del mese di luglio 2020 indicano tuttavia la ripresa del tasso di disoccupazione e il calo di quello di inattività. Prosegue, a ritmi più sostenuti, la riduzione del numero di disoccupati che si attestano a 1 milione 897 mila unità (-647 mila in un anno, -25,4%). Il calo coinvolge sia gli individui in cerca di prima occupazione sia chi ha precedenti esperienze di lavoro. (Prospetto 4). I dati di flusso, a distanza di un anno, mostrano tra i disoccupati una diminuzione della permanenza nello stato di disoccupazione (-10,8 punti) e delle transizioni verso l’occupazione (-2,7 punti) mentre aumentano di quelle verso l’inattività (+13,5 punti).