Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

La vetta del Cervati a Sanza pronta ad accogliere gli amanti della natura

redazione

Sanza (SA) – Diciamolo subito, c’è solo un modo per arrivare sulla vetta della Campania, il Monte Cervati. C’è solo una strada da percorre in bici, o magari a piedi, o se si vuole anche in auto, fino alla vetta. Occorre andare a Sanza a pochi minuti dall’uscita sulla A2 del mediterraneo Padula-Buonabitacolo, ed a pochi minuti dal Golfo di Policastro. Arrivati a Sanza si prosegue per la vetta e nel mentre si può godere di panorami mozzafiato che spaziano da Palinuro alla costa calabra, fino al golfo di Salerno e Napoli con il Vesuvio sullo sfondo e nelle belle giornate senza foschia Stromboli e l’Etna all’orizzonte. E’ questo il luogo ideale dove trascorrere una giornata immersi nella natura e nella bellezza del creato. “Abbiamo provveduto alla necessaria sanificazione dei rifugi di montagna con la possibilità ora di poter pernottare, grazie al lavoro prezioso dell’ufficio di promozione turistica del Comune e dei volontari dell’Associazione le Tre T del Cervati – ha commentato il sindaco Vittorio Esposito – sono state igienizzate e sanificate, secondo le norme anti Covid tutti i rifugi sia a Ruscio di Vallevona che in vetta ed è sono stati sanificati anche gli ambienti del Santuario della Madonna della Neve e la Grotta della Madonna. Un lavoro necessario per garantire ai turisti e ai fedeli il massimo della sicurezza sanitaria nel frequentare i luoghi dell’accoglienza del nostro Monte Cervati” ha aggiunto il sindaco Esposito.  Da oggi dunque è possibile fruire dei servizi turistici offerti dall’Associazione le Tre T del Cervati che organizzano escursioni nella cavità carsica più importante d’Europa, l’Affunnaturo di Vallevona, presso il ghiacciaio perenne della Nevera e sulla vetta del Cervati a 1898 sul livello del mare. Escursionisti, bykers, camminatori, fedeli, troveranno accoglienza e servizi con attenzione particolare alle famiglie. L’area di vetta del Monte Cervati ben si presta, per la sua conformazione e la sua localizzazione, facilmente accessibile e poco distante dalle strutture di servizio, alla fruibilità della montagna in tutta la sua bellezza. Questo è il cuore del Parco del Cilento dove è possibile godere del  manto verde che ricopre le doline delle “Fosse di Cervato”. A Ruscio di Vallevona intanto domenica 12 luglio, dalle 9.30 l’Associazione le Tre T del Cervati organizza “la passeggiata e lezione di yoga” con il maestro Di Spirito che terrà una masterclass di rilassamento e di meditazione. Necessaria la prenotazione al 3470325285. Naturalmente saranno adottate tutte le norme di distanziamento anticovid.