Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

“La guerra per il Mezzogiorno. Italiani, borbonici e briganti 1860-1870” di Carmine Pinto a Maratea

redazione

Il Centro internazionale di ricerca Francesco Saverio Nitti per il Mediterraneo venerdì 24 luglio, alle ore 21:00, presso l’Hotel Gabbiano ad Acquafredda di Maratea, sponsor dell’iniziativa, con il patrocinio del comune di Maratea, presenta il libro del professore Carmine Pinto (Ordinario di Storia contemporanea all’Università di Salerno), “La guerra per il Mezzogiorno. Italiani, borbonici e briganti 1860-1870”. L’iniziativa si innesta in una vasta programmazione, tra luglio ed agosto con presentazioni di libri, incontri con intellettuali, forum di discussione per dare vita ad una nuova agorà.“La rassegna – precisa il professore Fabrizio Manuel Sirignano,professore ordinario di Pedagogia generale e sociale all’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli, direttore del centro internazionale di ricerca Francesco Saverio Nitti per il Mediterraneo, direttore della rassegna, raggiunto telefonicamente dalla nostra redazione – ha l’obiettivo principale di riattivare un luogo culturale che oggi, da spazio fisico, si è trasformata in un’arena virtuale in cui le informazioni sono comunicate in maniera frammentaria e lacunosa attraverso i social”.  All’argomentazione e all’analisi, spesso, si preferiscono gli slogan. “La responsabilità di gesti e linguaggi – sottolinea Fabrizio Manuel Sirignano – viene sostituita da frasi semplici e ad effetto; queste ultime risultano più adatte alle logiche della rete, ma svuotano di significato e di storia le parole”. I dialoghi di Acquafredda, nascono per contribuire a creare un respiro più ampio culturale. “Attraverso dibattiti – conclude Fabrizio Manuel Sirignano – e confronti dialettici su più temi, alla costruzione di un discorso aperto e di ampio respiro culturale ispirato ai valori della libertà, della democrazia e dell’emancipazione, che affondano le radici nel Mediterraneo, vogliamo creare un luogo diverso di approfondimento anche della storia di un tempo passato. Ecco la presenza del professore Carmine Pinto nella nostra piazza culturale, come valorizzazione dell’idea del territorio attraverso la memoria storica”. Il prossimo appuntamento il 7 agosto la presentazione del volume di Sergio Zeuli (Rappresentante del Consiglio di Stato presso il Tribunale Supremo Amministrativo della Repubblica di Tunisia) “E lei l’ultima volta mi disse addio”; il 14 agosto il volume di Fabrizio Manuel Sirignano (Ordinario di Pedagogia generale all’Università Suor Orsola Benincasa), “Il Grande Esule di Acquafredda. Francesco Saverio Nitti tra pedagogia, politica e impegno civile”.