Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

La burocrazia in Italia. Per realizzare un’opera pubblica ci vogliono sedici anni.

redazione

Per realizzare un’opera pubblica sopra i 100 milioni di euro in Italia ci vogliono sedici anni. Per le più semplici opere di manutenzione servono quattro o cinque anni. A lanciare l’allarme è l’Ance in occasione del convegno “Il coraggio di semplificare” nei giorni in cui è in discussione il Dl semplificazioni. I problemi cominciano a monte della gara. Solo per approvare i contratti di programma Anas e Rfi ci vogliono 11 passaggi autorizzativi. Inoltre sono ancora bloccati da due anni e mezzo 30 miliardi di investimenti Quasi il 70% delle cause di blocco delle opere si concentra nella fase che precede la gara. Il 17% delle cause riguarda la fase di gara ma meno del 2% è relativo al contenzioso delle imprese. C’è poi una montagna di carta da produrre un permesso. Per un permesso di costruire si può arrivare ad allegare più di 30 documenti (tra dichiarazioni, autocertificazioni, documentazione tecnica etc) in conseguenza dell’elevato numero di obblighi imposti dalla normativa statale, regionale e comunale. Molte delle dichiarazioni/informazioni richieste comportano l’espletamento di attività che si traducono in subprocedimenti che incidono sui tempi di realizzazione di un’opera.