Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Immigrazione – Gli italiani sono d’accordo con Trump

redazione

Incredibile ma vero; anche il 56,4% degli italiani è d’accordo con il decreto firmato dal presidente degli Stati Uniti Donald Trump (e fermato dalla Corte Suprema) che proibisce l’ingresso negli Usa a cittadini di Iran, Siria, Iraq, Somalia, Sudan, Yemen e Libia: sono i risultati di un sondaggio elaborato da Index Research, il cui direttore Natascia Turato spiega che “ancora una volta il nostro è un Paese diviso” perché “se rispetto agli assetti politici, gli italiani si mostrano poco inclini ad affidare il Governo del Paese a un solo soggetto, sui temi caldi gli schieramenti sono netti. E’ evidente ancora che la scelta di Trump colpisce emotivamente”. E da parte sua, il tycoon salito alla Casa Bianca ribadisce le sue intenzioni: “Sono impegnato a proteggere i confini americani” ha detto a un gruppo di sceriffi di contea, in riferimento anche e soprattutto al Messico. E mentre il ministro della Difesa Roberta Pinotti assicura che “con l’avvio dell’era Trump non ci aspettiamo un cambio di atteggiamento dell’amministrazione americana rispetto al ruolo della Nato, ma si ribadisce con più forza quanto già chiesto dall’amministrazione Obama: in maggior coinvolgimento di tutti i paesi”, dall’Iran arrivano forti critiche per l’atteggiamento del presidente, da parte dell’ayatollah Ali Khamenei secondo il quale Trump “mostra finalmente il vero volto degli Stati Uniti”. Secondo la Guida suprema, l’Iran dovrebbe “dire grazie a Trump perché ci facilita nel compito di rendere evidente il vero volto degli Usa. Tutto ciò che noi da trent’anni diciamo a proposito della corruzione politica, economica, morale e sociale all’interno del potere americano, quest’ uomo l’ha messo a nudo nella campagna elettorale e subito dopo. Con quello che fa mette in chiaro la realtà americana”.