Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Il lusso Made in Italy di Maserati Levante GTS

redazione

L’eleganza e il lusso del “Made in Italy” abbinati a un motore V8 Twin Turbo di 3,8 litri capace di erogare 530 cv con una coppia massima di 730 Nm e una velocità massima, in assenza di limiti, di 291 km/h. E’ la Maserati Levante GTS leggermente meno potente della versione Trofeo, ma allo stesso tempo grintosa e dall’animo sportiveggiante che ANSA Motori ha potuto testare percorrendo autostrade, strade statali e di campagna. Il Levante GTS, spinto da uno dei motori più potenti mai adottati da un’auto del Tridente, riprogettato dagli ingegneri Maserati in funzione del sistema di trazione integrale intelligente Q4, accelera da 0 a 100 km/h in soli 4,3 secondi. Come tutti i motori Maserati a benzina, anche questo V8 è prodotto nello stabilimento Ferrari di Maranello e monta un cambio automatico ZF a 8 rapporti che si fa ben apprezzare per la sua versatilità e il suo carattere sportivo con varie modalità di guida: Normal, ICE, Sport e Off Road. In condizioni di scarsa aderenza o in caso di perdita di trazione all’assale posteriore, il sistema passa dall’erogazione del 100% della trazione alle ruote posteriori a una ripartizione del 50:50 tra gli assi in appena 150 millisecondi. Dal punto di vista estetico, l’inconfondibile design del Levante raggiunge nuove vette di sportività e nella versione Trofeo e GTS ha adottato la medesima linea, che si esprime soprattutto nella nuova estetica della fascia inferiore del frontale e del paraurti posteriore, improntati a una maggiore sportività sempre nel segno della raffinatezza ed eleganza. Basta sedersi al posto di guida per intuire che l’abitacolo del Levante GTS è un concentrato di soluzioni pensate ad arte per creare un ambiente esclusivo: tutto e’ curato nell’abitacolo con i sedili sportivi sagomati ricoperti in pregiata pelle “Pieno Fiore” morbidissima al tatto e con lo stemma del Tridente in bella evidenza sui poggiatesta. Il carattere sportivo e’ sottolineato dalle palette del cambio e da altre finiture interne in fibra di carbonio opaca, dalla grafica del quadro strumenti e dall’orologio Maserati con quadrante esclusivo. Di spicco anche la presenza dell’impianto audio Premium Surround Sound di Bowers & Wilkins da 1.280 watt con 17 altoparlanti. Nonostante le dimensioni non proprio modeste, è lunga poco più di 5 metri, durante il test drive abbiamo potuto apprezzare di avere tra le mani una vettura dinamica, aggressiva, veloce, divertente e al tempo stesso confortevole e agile da guidare. Si può tranquillamente viaggiare come se si fosse alla guida di un Suv “tranquillo” ma basta appoggiare con decisione il piede sull’acceleratore per rendersi conto della potenza che eroga il V8 biturbo. Oltre a tutti i sistemi Adas presenti su Levante, nella guida aiutano molto le sospensioni pneumatiche “Skyhook” che regolano in modo elettronico e continuo gli ammortizzatori a seconda della situazione, monitorano il movimento del corpo vettura e delle ruote, il livello di smorzamento e l’altezza delle sospensioni. A seconda della modalità di guida selezionata, l’ammortizzatore viene regolato autonomamente per ogni singola ruota. Si può scegliere tra cinque differenti livelli di altezza da terra. Nelle scorse settimane Maserati ha presentato Levante Trofeo e GTS con una livrea dedicata all’Italia per sancire il progetto di rinascita dopo l’emergenza sanitaria Covid-19. Una speciale fascia tricolore, realizzata a mano da esperti verniciatori del Plant di Modena, riveste il cofano e la parte superiore della vettura, per sottolineare l’eccellenza del Made in Italy.