Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

“Ho scelto la felicità”. Il viaggio nell’amore di Ersilia Gillio

di Lorenzo Peluso.

Probabilmente arriva il momento in cui chi ama un mestiere particolare come quello del giornalista, inizia a sentire, da dentro, la necessità di raccontare pensieri e visioni, che spesso vanno ben oltre il lavoro quotidiano. Una sorta di sfida che chi ama scrivere accetta quando decide di mettersi in discussione con la pubblicazione di un libro. Poi, di certo, a seconda della propensione e delle attitudini, ci si incammina in un viaggio narrativo che ti porta a vergare pagine su pagine che man mano danno forma a quel racconto che si ha voglia di condividere con il resto del mondo. nasce quindi così un libro. E’ nato così, probabilmente anche il primo libro della collega giornalista radiofonica Ersilia Gillio. “Ho scelto la felicità”, la prima opera letteraria scritta da  Ersilia Gillio, giornalista professionista e coordinatrice della redazione di Radio Alfa. Semplice finanche la sua spiegazione: “una storia chiusa in un cassetto e nei cassetti della mente … poi un giorno decide di tirarla fuori. Nasce così un racconto che intreccia elementi autobiografici con sfumature di una realtà quotidiana che può appassionare soprattutto il mondo femminile. Quanto e come è complessa la vita vissuta al femminile ? Sembra questo il filo conduttore che sin dalle prime pagine appassiona il lettore.  E se la vita desse una seconda possibilità? Insomma in “Ho scelto la felicità” si può scoprire la storia di Elisa, un’adolescente di diciassette anni obesa, scialba, sciatta e occhialuta. Vittima delle pungenti ironie da parte dei suoi compagni di scuola, sopporta, ingoiando dolore e cioccolata, pur di superare la sofferenza. Ma poi tutto cambia. La sera del 20 marzo Elisa scopre di essere l’oggetto di una perversa scommessa organizzata da Marco, il compagno per il quale ha una “cotta”. E allora scappa dalla scuola e dalla sua città. Cambia colore di capelli, perde 35 kg e si afferma come pubblicitaria. Ma siccome la realtà sa essere decisamente più fantasiosa della stessa fantasia, il 20 marzo di 10 anni dopo Elisa si trova faccia a faccia con il suo passato e si ritrova come cliente Marco che non la riconosce e comincia a flirtare con lei. Tra colpi di scena, cibi esotici e divertenti scambi di battute, tra i due nasce una storia ma Elisa non riesce a confessare a Marco di essere la compagna “cicciona”. E allora, temendo di soffrire ancora, cerca di tenere Marco lontano dalla sua vita quotidiana. Poi una sera, una rimpatriata tra compagni … Insomma pagine di un libro che scorre velocemente ed appassiona perché si ha voglia di capire, di scoprire. Una fotografia reale di tante vite che non trovano la loro dimensione solo perché non hanno la forza di osare, di cambiare, di mettersi in discussione. La paura, ma anche la passione e l’amore. un libro da leggere, scritto benissimo, che ti prende e ti fa viaggiare con la mente prima di portarti nuovamente a toccare con mano la realtà. L’opera è disponibile su Amazon.