Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Garone Habitat si unisce all’appello degli industriali salernitani per l’attivazione dell’Aeroporto di Salerno Costa d’Amalfi

redazione

L’azienda Garone Habitat di Polla si unisce all’appello lanciato da tutti gli imprenditori salernitani alle autorità nazionali per rendere efficace e funzionante l’Aeroporto di Salerno Costa d’Amalfi, un’infrastruttura nevralgica per lo sviluppo di migliaia di imprese sia dell’area di riferimento che dell’intera Campania e delle regioni meridionali limitrofe. “L’aeroporto, sebbene attivo da oltre un decennio, non è in condizione operative e strutturali per un traffico significativo a garantire uno sviluppo sostenibile dell’intera Regione Campania”, si legge nel documento inviato al presidente del Consiglio Giuseppe Conte, al ministro delle Infrastrutture e Trasporti Danilo Toninelli e al
presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. “La piena funzionalità dello scalo aeroportuale di  Pontecagnano – dichiara il direttore commerciale dell’azienda Garone Habitat, Pasquale Garone – potrebbe garantire il rilancio e lo sviluppo del territorio salernitano e delle aree più periferiche della provincia, attraverso un’efficace mobilità delle merci e una maggiore espansione commerciale delle nostre imprese all’estero”. L’imprenditore salernitano, dunque, evidenzia quanto possa risultare importante e strategico per lo sviluppo economico la definitiva
attivazione dell’infrastruttura, peraltro riconosciuta nel piano nazionale degli aeroporti un’opera di “interesse nazionale”, tanto da ottenere uno stanziamento di 40 milioni di euro per l’ampliamento della pista di atterraggio.