Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Due truffe agli anziani nel Potentino: arrestato 32enne a Napoli

redazione

Un uomo di 32 anni è agli arresti domiciliari a Napoli con le accuse di rapina e truffa aggravata per due episodi avvenuti in provincia di Potenza nel 2017 e nel 2019, entrambi ai danni di persone anziane. Nel dicembre del 2017, una donna di 88 anni di Ruvo del Monte (Potenza) fu contatta telefonicamente da un uomo, che disse di essere un sottufficiale dei Carabinieri e che le chiese 850 euro per risarcire subito i danni provocati da un nipote della vittima della truffa in un incidente stradale. L’uomo andò in casa della donna e si fece consegnare mille euro e oggetti preziosi. Nell’aprile dello scorso anno, la truffa si è ripetuta ai danni di una donna di 87 anni, a Vaglio di Basilicata (Potenza). Questa volta la donna ricevette la telefonata di un sedicente avvocato: la richiesta fu di 1.500 euro per i danni causati, in un incidente stradale, dalla figlia della vittima. L’anziana donna, però, aveva in casa solo 250 euro. Il “figlio” dell’avvocato, che era andato a riscuotere il denaro (e che si fece dare anche una collanina), la convinse ad andare in banca per prelevare altri 1.200 euro: mentre la donna andava verso l’istituto di credito, però, telefonò alla figlia e scoprì che si era trattato di una truffa. L’analisi delle immagini di alcune telecamere e il riconoscimento fotografico da parte delle due donne e di un testimone hanno permesso ai Carabinieri di raccogliere “gravi indizi” a carico dell’indagato e alla Procura della Repubblica di Potenza di ottenere dal gip l’ordine di arresto.