Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Dissesto idrogeologico, il piano del governo: 10.400 cantieri e 29 miliardi di euro

redazione

Un piano nazionale da 10.400 opere, per 29 miliardi di euro complessivi, per mettere in sicurezza l’Italia dal rischio idrogeologico nel giro di 15-20 anni. E’ il documento che è stato presentato oggi a Palazzo Chigi da Italiasicura, la struttura di missione creata tre anni fa presso la Presidenza del Consiglio per programmare gli interventi anti-dissesto. Italiasicura ha raccolto da Regioni, Autorità di bacino e Protezioni civili regionali gli interventi ritenuti prioritari. Di questi, il 90% non hanno ancora una progettazione esecutiva. Su 10.400 inseriti nel piano, solo 1.300 hanno i cantieri già aperti. Dei 29 miliardi di euro ritenuti necessari per realizzare le opere, 13 sono già disponibili: 3 stanziati dalle Regioni, 10 dallo stato, recuperando anche fondi non utilizzati. L’obiettivo del governo è spendere intorno ai 2 miliardi all’anno, per completare gli interventi nel giro di 15-20 anni. Presso il Ministero dell’Ambiente è stato istituito un fondo da 100 milioni, da dove gli enti locali potranno attingere per le opere.