Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Coronavirus – Negli Usa 1.379 morti in 24 ore, 72.238 casi

redazione

I nuovi casi di coronavirus negli Stati Uniti nelle ultime 24 ore sono stati 72.238. I morti 1.379, in quello che e’ il terzo giorno consecutivo in cui i decessi superano quota 1.200. E’ quanto emerge dai dati della Johns Hopkins University, secondo la quale i contagi complessivi nel paese sono quasi 4,5 milioni. E dalla mezzanotte scorsa è scattato un brusco giro di vite per i movimenti di oltre 4 milioni di persone nel nord dell’Inghilterra, a seguito di un forte ritorno dell’epidemia di coronavirus. Tra le altre cose, alle persone di gruppi familiari diversi è proibito incontrarsi al chiuso nella Greater Manchester e in parti del Lancashire orientale e del West Yorkshire. Un nucleo familiare potrà andare al pub, ma senza mescolarsi con altre persone. Le autorità locali e la polizia avranno potere di far applicare le restrizioni. Le nuove regole arrivano quasi quattro settimane dopo che le restrizioni erano state allentate in tutta l’Inghilterra, consentendo alle persone di incontrarsi al chiuso per la prima volta dalla fine di marzo. Il Messico ha superato il Regno Unito ed è diventato da ieri sera il terzo paese al mondo in termini di decessi correlati al coronavirus oltrepassando quota 46.000 morti, dietro a Stati Uniti e Brasile, secondo l’Afp, in base ai dati ufficiali. Nuovo record di contagi giornalieri per la Libia che registra nelle ultime 24 ore altri 216 nuovi casi di coronavirus, che portano a 3.438 il totale dei casi confermati nel Paese. Lo ha reso noto il Centro nazionale libico per il controllo delle malattie sulla propria pagina ufficiale Facebook, precisando che i morti salgono a 73, i guariti a 604, e le persone attualmente positive da da 2550 a 2761, con la maggior parte dei casi al Sud. Il governo di Tripoli ha annunciato la proroga del coprifuoco con 5 giorni di lockdown totale da oggi fino a mercoledì prossimo, con divieto di circolazione e di grandi assembramenti in spiagge o giardini e il lockdown parziale dalle 21 alle 6 del mattino per i 5 giorni seguenti. Oggi si celebra l’Aid Al Adha, festa islamica del Sacrifico. Il Vietnam ha registrato 45 nuovi casi di coronavirus, il peggior incremento in 24 ore dall’inizio dell’epidemia nel Paese, lo scorso gennaio. Tutti i nuovi contagi sono stati rilevati nella località turistica di Da Nang, colpita da un focolaio la scorsa settimana. Dopo quasi 100 giorni senza contagi, il Vietnam ha visto il ritorno del Covid lo scorso 25 luglio, ricorda la Cnn.