Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Coronavirus in Italia, 5061 casi, 233 morti, 589 guariti

redazione

Nella consueta conferenza stampa del pomeriggio, il capo della Protezione civile, Borrelli, ha affermato che i casi positivi sono arrivati a 5.061 (+1.145 rispetto a ieri), di cui 2.651 ricoverati, 567 in terapia intensiva e 1.843 in auto-isolamento.  I guariti sono 589 (+66 rispetto a ieri), mentre i morti sono 233, di cui oggi 36 (ieri sono stati 49). Tra questi, 19 in Lombardia, 11 in Emilia-Romagna, 2 nelle Marche e 1 in Veneto, Piemonte, Liguria e Puglia. “Guerra si vince con responsabilità” “Vinciamo questa guerra se i nostri concittadini adottano comportamenti responsabili, soprattutto quelli più anziani, modificando temporaneamente i nostri stili di vita”, ha poi detto il capo della Protezione Civile facendo un appello a seguire le indicazioni sanitarie per la prevenzione del coronavirus. “Possibile spostamento pazienti da Lombardia. La region, infatti, ha registrato una situazione di  sofferenza negli ospedali, ci aspettiamo che possa essere richiesto il movimento di pazienti in terapia intensiva su altre regioni. Se sarà così, si darà corso a un movimento di pazienti verso altre che hanno disponibilità di posti”, ha inoltre affermato Borrelli.