Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Coronavirus, De Luca: “Gli ispettori in Campania una cialtronata”

redazione

“Sono arrivati degli ispettori in Campania, un’altra cialtronata tutta propagandistica, che serviva, come la zona rossa, a parare l’onda di sciacallaggio politico mediatico. Bisognava far finta di mettere qualcosa insieme e ancora oggi la regione non è a conoscenza delle relazioni degli ispettori. Sono sui giornali ma noi non ne siano stati informati”. Lo ha detto il governatore della Calabria Vincenzo De Luca in confereza stampa. “Ma quale zona rossa, è stato giusto chiuso qualche negozio. In Campania – ha attaccato – abbiamo istituito non la zona rossa ma una zona rose’. Una zona – ha proseguito De Luca citando i versi di una canzone popolare molto nota negli anni ’60 – fiorin fiorello l’amore e’ bello vicino a te. Ma dobbiamo avere carità cristiana in questo periodo – ha concluso il governatore – lasciamo perdere”. Sì alla collaborazione tra Regione e governo ma a patto che ci siano “buona educazione e una correttezza di fondo reciproca”, ha detto ancora. “Ben vengano tutti gli sforzi possibili per il massimo massimo della collaborazione tra territori e governo nazionale – ha spiegato nel corso del suo appuntamento settimanale sui social – pero’ se non vogliamo che gli appelli siano tempo perso e rimangano petizioni di principio bisogna parlare chiaro e dirsi la verita’. Ci devono essere dei presupposti senza i quali la collaborazione diventa impossibile. Il primo presupposto è la buona educazione e la correttezza reciproca. Mi riferisco al governo e ad alcuni ministri”.