Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Coronavirus, De Luca chiude mercati e fiere fino al 3 aprile

redazione

Stop a fiere, mercati rionali e settimanali. E’ quanto prevede l’ordinanza del Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca in materia di misure di contenimento contro la diffusione del coronavirus. Sono sospesi, fino al 3 aprile, fiere e mercati su tutto il territorio regionale. “In una fase emergenziale drammatica come questa, non possiamo non tener conto dei contraccolpi per i settori dell’industria e del commercio in Campania. In attesa che a livello nazionale il nostro Governo definisca le misure in termini di sostegno e di agevolazioni a beneficio di ogni comparto produttivo, riteniamo che anche la nostra regione, nei limiti delle sue competenze, possa svolgere un ruolo determinante. E’ possibile, infatti, valutare l’opportunità di una sospensione del pagamento dei tributi di competenza regionale come le tasse automobilistiche, sui rifiuti o per il diritto allo studio universitario, di sospendere ogni azione di recupero coattivo di somme derivanti da contenziosi con la Regione, di procedere al rimborso delle aliquote Irap versate o da versare per tutta la durata dell’emergenza, e di istituire un fondo regionale per il sostegno al personale dipendente del settore turistico e commerciale”. E’ quanto propone il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle e responsabile nazionale imprese Gennaro Saiello in una lettera indirizzata al presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. “Ad oggi – conclude Saiello – non è possibile quantificare il danno per i settori maggiormente colpiti, nel contempo non possiamo permetterci di trascurare gli effetti negativi già in corso. Un intervento deciso della regione che possa corroborare le misure nazionali, oltre a dare un segnale di fiducia servirebbe a scongiurare l’eventualità di chiusura anche di una sola azienda campana, salvaguardando ogni singolo posto di lavoro”.