Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Coronavirus, Cavallone: “Bisogna dire chi è positivo per ricostruire la rete dei contatti”

redazione

“Non è tempo di privacy, può capitare a tutti. E’ in gioco la salute di migliaia di persone. Aiutateci a ricostruire la catena dei vostri contatti, possono essere anche i nostri”. È l’appello alla responsabilità ai cittadini in quarantena e risultati positivi al Covid -19 rivolto, anche tramite social, dal sindaco di Sala Consilina (Salerno), Francesco Cavallone. “Il nostro è un appello – afferma il sindaco- ai nostri concittadini che non volendo, senza colpa alcuna e sfortunatamente, hanno contratto il Covid-19 e ai loro familiari a dichiarare essi stessi, o ad autorizzare noi a dirlo, di essere i malcapitati” . Sala Consilina è uno dei quattro comuni del Vallo di Diano dichiarati zona rossa dallo scorso 15 marzo. Quotidianamente si registrano casi positivi. “Ricostruire la catena – conclude il primo cittadino Cavallone- dei contatti avuti è fondamentale. E’ un atto di amore e di rispetto nei confronti di un’intera comunità che sta lottando come tante”.