Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

L’opinione

La vita è dura per i bambini afghani.

La vita è dura per i bambini afghani. Una vita che neppure la si può immaginare se non si ha la possibilità di constatare di persona cosa accade, giorno dopo giorno. Il nulla, il niente. Vivere ogni giorno per strada offre la possibilità ai trafficanti di morte di approfittarne. Lo fanno i trafficanti di oppio che li sfruttano e li ...

Leggi Articolo »

Riforma del Credito Cooperativo – Per il direttore De Luca: le BCC rimangano le banche della gente comune.

L’assemblea di Federcasse tenutasi a Roma, come si prevedeva è stata molto accesa ed è culminata con la clamorosa decisione delle dimissioni da parte del presidente di Federcasse, Alessandro Azzi. Vistosi sconfitto sulla possibilità di poter arrivare alla costituzione di un gruppo bancario unico, nell’ambito della riforma del credito cooperativo, non ha potuto fare altro che dare le dimissioni con ...

Leggi Articolo »

Michele Schiavone, segretario generale del Consiglio generale degli italiani all’estero, commenta le polemiche sul voto degli italiani all’estero

Succede oramai da qualche lustro e sembra un refrain, che si ripete con progressiva enfasi dalle prime votazioni legislative tenutesi nella ripartizione estero nel 2006. Da dieci anni, oramai, gli italiani all’estero sono chiamati a partecipare direttamente alle scelte politiche nazionali in ottemperanza dell’articolo 48 della costituzione. Il loro voto, però, continua ad essere oggetto di acuti e contraddittori scambi ...

Leggi Articolo »

Il futuro di Sant’Arsenio: purchè sia un Pica

Purché sia un Pica, così mi vien da dire. Non per forza “Donatino”. No. La storia politica di Sant’Arsenio infatti, ricorda un altro Pica, Nicola. Primo cittadino per una sola consiliatura, al termine della quale, per motivi professionali e personali, decise di non ricandidarsi, Nicola Pica ha certo lasciato un buon ricordo del suo operato. Non vi sono dubbi infatti ...

Leggi Articolo »

“Stanno tutti bene”. Storie dal Sud.

Ricordo una bagnarola azzurra; di quelle grandi. L’acqua calda, caldissima. Lei, instancabile, faceva la spola dal lavandino della cucina al centro della stanza. Avanti e indietro; tante volte fino a quando quella bagnarola non era quasi riempita d’acqua. Non si fermava mai. Mia madre. Noi stavamo in attesa. In fila per fare il bagno. Eravamo in tre. L’ultimo mio fratello ...

Leggi Articolo »

Fulvio Bonavitacola, chi è costui?

Non era così, in campagna elettorale. Esternava una calorosa amicizia anche con coloro che non aveva mai incontrato prima. Abbracci affettuosi, sorrisi e confidenza con tutti. L’importante era apparire come una persona disponibile e pronta ad ascoltare, recepire istanze e richieste. Ma è bastato poco per mostrare poi il vero lato di un carattere evidentemente insopportabile. Fulvio Bonavitacola, l’attuale vicegovernatore ...

Leggi Articolo »

Tribunale di Sala Consilina. Due pesi e due misure? No. Solo interessi di bottega.

Certo che la spudoratezza dei politici, o presunti tali, davvero non ha limite in Italia. Si può passare dall’indifferenza e dall’incapacità di agire all’esultanza ed all’impegno presunto, così con una semplicità assoluta. Lo si fa anche affermando l’insostenibile, pur di giustificare una scelta e dunque abbindolare, ancora una volta i cittadini. Il caso della soppressione del tribunale di Sala Consilina ...

Leggi Articolo »

Il futuro del Klettgau nelle mani della comunità italiana

Quando ebbi il piacere di conoscerlo la prima volta, undici anni fa, ebbi da subito l’impressione che mi trovavo dinanzi ad un uomo di grande spessore culturale ed umano. Una sorta di empatia, immediata, che nel tempo si è trasformata in amicizia sincera, affetto e stima. Volker Jungmann, il Bürgermeister del Klettgau, piccola comunità nel sud della Germania, sul confine ...

Leggi Articolo »

La polvere e l’oblio nel ricordo di Giovanna e Maria

In un piccolo comune dove il rischio disgregazione sociale è altissimo soprattutto quando la popolazione invecchia ed i giovani scappano, un luogo simbolo di crescita culturale certamente è rappresentato dalla biblioteca comunale. Si badi bene, non la classica biblioteca dove polverosi volumi restano inermi ad attendere l’inesorabile scorrere del tempo, ma viceversa un luogo di aggregazione dove i più giovani ...

Leggi Articolo »