Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

L’opinione

Questa è la storia di una bambina, Selma Musić, e il massacro di Srebrenica

Questa è la storia di una bambina. Era l’11 luglio del 1995 quando le truppe serbo-bosniache di Ratko Mladić entrarono a Srebrenica, cittadina decretata “Area protetta” dal Consiglio di Sicurezza dell’ONU nel 1993 e posta sotto protezione dei Caschi blu, dove si erano rifugiati migliaia di bosniaci musulmani fuggiti dai villaggi della zona. Nei 10 giorni successivi vennero deportate e ...

Leggi Articolo »

A Sanza un popolo intero in fermento per la Madonna di Cervati.

C’è un popolo intero in fermento. Ci sono poi gli emigranti che vivono all’estero che aspettano di sapere se il rito millenario della salita al Monte Cervati per portare in vetta la Madonna della Neve per il novenario, quest’anno si svolgerà, come sempre. In realtà neppure la pandemia Spagnola, nel 1918, nonostante la guerra, fermò quello che da tutti è ...

Leggi Articolo »

Dal Vallo di Diano ad Alberto da Giussano. Certo, ad andar dietro alle leggende …..

La prima ad osare fu l’architetto di Padula Tiziana Bove Ferrigno. Altri tempi quelli, per tutti ed anche per i seguaci di Alberto da Giussano. Era la Lega di Calderoli e Bossi all’epoca che tentando l’invasione a sud, alle europee del 2004, scelsero il giovane e brillante architetto padulese per la circoscrizione meridionale. A sedici anni di distanza la Lega, ...

Leggi Articolo »

Elezioni regionali, sarà il Vallo di Diano a decidere del suo destino.

L’ultima volta che è accaduto è stato un successo. 15mila voti, era il 5 maggio 2010.  Consigliere Regionale della Campania, primo eletto tra le fila del Partito Democratico in Provincia di Salerno, Donato Pica. Durerà cinque anni l’esperienza, in opposizione alla giunta Caldoro. Alle successive regionali del 2015 non sarà rieletto ed il Vallo di Diano da quel momento non ...

Leggi Articolo »

Il sogno ed il segreto di uno scapestrato di nome Matto.

Ne ha fatta di strada quel ragazzaccio, un po’ scapestrato, ribelle ma sempre “quadrato”. Non è un caso se poi i suoi amici iniziarono a chiamarlo “Il matto”. Neppure gli dispiace, oggi che da adulto ha realizzato la sua visione, che lo si continui a chiamare Matto. Da ragazzino le vicissitudini della vita lo portarono ben presto a fare le ...

Leggi Articolo »

Troppo distante l’Afghanistan dal nostro vivere.

Non fa notizia, non più. L’Afghanistan di fatto, se mai sia stato al centro dell’interesse della stampa comune, e dunque dell’opinione pubblica, anche in Italia, possiamo affermare che ora come non mai non fa più notizia. Non occuparci dell’Afghanistan però significa non considerare le dinamiche che attualmente si muovo sulla scacchiera geopolitica che coinvolge Stati Uniti, Russia, Iran e Cina. ...

Leggi Articolo »

Il senso civico e l’amore per i nostri figli, per il loro futuro.

La lotta alla criminalità la si può realizzare solo alzando la testa, guardando in faccia il nemico sociale che si annida nelle nostre comunità. Il silenzio, il tacere, è parte di un processo di radicamento di fenomeni criminali che se sottovalutati, come spesso accade, si trasformano in breve tempo in situazioni stanziali con effetti devastanti dal punto di vista della ...

Leggi Articolo »

Come diceva Eduardo: “Mariuolo se nasce”.

Eduardo de Filippo, ha dedicato all’antica antica figura del mariuolo alcune righe, nella commedia “Napoli Milionaria” (1945), scritta ed interpretata dallo stesso Eduardo. “Mariuolo se nasce. ‘O mariuolo è mariuolo sulamente. Nun tene mamma, nun tene pato, nun tene famiglia. Nun tene nazionalità. E nun trova posto dint’ ‘o paese nuosto. No”. In realtà un mariuolo, con tutto il rispetto ...

Leggi Articolo »

Il traffico di cocaina, in Italia arriva nei porti e nelle aree costiere tirreniche

Sono migliaia gli uomini dello Stato impegnati, giorno e notte, nella lotta alla criminalità organizzata dedita al traffico di droga. E’ la cocaina il grande business. I maggiori sequestri in Italia sono stati effettuati nei porti di Genova e Livorno,  ed in quello di Gioia Tauro  (Reggio Calabria). Le inchieste coordinate dalla Direzione Centrale per i Servizi Antidroga (DCSA) hanno ...

Leggi Articolo »

Quello che non vediamo e forse fingiamo di non vedere

Quello che non vediamo e forse fingiamo di non vedere, è lo specchio di una società malata che è parte integrante del nostro vivere, nessuno escluso. Ci sono mali endemici del quotidiano che assumono il tratto dell’emergenza sanitaria, ma anche sociale e legale, che sfuggono ad ogni principio del vivere nel solco della normalità. Dunque troppo spesso siamo immersi, noi ...

Leggi Articolo »