Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Editoriale

Buongiorno mondo. Ultime ore qui in Iraq.

Il sole è già alto. Da ore. Eppure sono solo le sette del mattino. Gli elicotteri continuano ad atterrare e a levarsi in volo. Il suono costante dei rotori che preannunciano ancora uomini fuori dalla base.Il comandante mi sta aspettando. Mi vuole salutare. La tenda è posta al centro del campo base. Con un sorriso sulle labbra mi stende la ...

Leggi Articolo »

"Il binario unico del Sud". La gente e le chiacchiere.

No. Non sono indignato per quanto accaduto. Le tragedie, paradossalmente, sono parte della vita, dello scorrere dell’esistenza. Poi se aggiungi il cosiddetto “destino”, “la volontà divina”, “la mala sorte”. Insomma vita che scorre; che si ferma. Allora si, forse risulta chiaro che morire è un attimo, a New York, a Roma, su un “binario unico” in Puglia. I morti, quelli ...

Leggi Articolo »

Cosa cambia? Niente.

Cosa cambia? Soprattutto cosa non cambia. Insomma come sarà domani, dopo la grande preoccupazione dei mercati mondiali per la Brexit? Credo sinceramente che cambierà poco o nulla; per la stragrande maggioranza delle persone. Molti neppure si accorgeranno di cosa sta accadendo. Non si accorgeranno di cosa accade quei pensionati che aspettano ancora di capire se realmente potranno continuare a sperare ...

Leggi Articolo »

I colori e la speranza nella primavera dell’Afghanistan

No, cambia poco o nulla in Afghanistan. Un’amara constatazione. Rimane la speranza; questo si. Ma la realtà è che neppure i colori e la bellezza della primavera, che nel “Paese degli aquiloni” assumono sfumature mozzafiato, riescono a cambiare lo stato delle cose.Nelle ultime ore una nuova intensa campagna di attacchi su larga scala è stata annunciata dalle sacche di resistenza ...

Leggi Articolo »

Dopo Parigi, una sola speranza.

Era tutto previsto? Probabilmente. Si poteva evitare? No. Certo che no. Cosa rappresentano 129 corpi senza vita, forse di più, ora che tutto il mondo si lista del tricolore francese? La normalità di un mondo abituato a fermarsi per un solo istante, ma solo quando il latte è già versato. Siamo tristi, le lacrime solcano i nostri visi. Occhi umidi ...

Leggi Articolo »

Per gli ammnistratori del Vallo di Diano è l’ora dell’orgoglio. E’ l’ora dell’addio al Pd.

Perché chi vive nel Vallo di Diano deve lasciare il PD? Perché non è il partito immaginato e sperato da coloro che vedevano nell’unione dei moderati e della sinistra di radice progressista, quel nuovo soggetto riformatore che dovesse alternarsi alla destra italiana. Perché lasciarlo ora? Perché ora più che mai questo che non è un partito ma una consociazione di ...

Leggi Articolo »

A Salerno, la saga dei De Luca, “après nous, le déluge”.

Confesso, mi vien da ridere. Contemporaneamente provo anche un senso di sconforto. No, la politica non cambia. Non cambiano i salernitani. Iniziata la corsa per palazzo di città, a Salerno, ora il centrosinistra si incarta sulla necessità di poter rendere presentabili, ed accettabili dall’elettorato, uno dei due figli del fu sindaco Vincenzo De Luca.Insomma, come dire, che se per un ...

Leggi Articolo »

Il futuro di Sanza ? Ok, parliamone.

Quale sarà il futuro prossimo dei piccoli comuni? Come e cosa potranno offrire alla gente che ha deciso di restare, di non andare, di provarci, gli amministratori locali, coloro che alla fine, contro tutto e tutti, si rendono disponibili ad occuparsi della cosa pubblica? Qual è il significato del “bene comune” per una piccola comunità del Mezzogiorno? Domande che meriterebbero ...

Leggi Articolo »

La stupidità dell’uomo qualunque.

Non è bello. Non è giusto. Non è quello che ti aspetti di trovare se desideri trascorrere una giornata nel cuore del Parco Nazionale del Cilento, sulla vetta più alta della Campania. Ma accade.Eppure basterebbe poco, davvero poco. Riportare a valle ciò che si è portato in vetta; negli stessi contenitori. Senza alcuna fatica. Così come si è giunti in ...

Leggi Articolo »

Michael Louis Giffoni, la storia di un uomo perbene.

Ci sono voluti ben 16 mesi, ma l’odissea dai contorni kafkiani che ha investito, travolgendolo, l’ex ambasciatore italiano in Kosovo, Michael Louis Giffoni, originario di Teggiano, nel Salernitano, sembra essersi avviata verso una positiva conclusione. Se non terminata del tutto, probabilmente, ha visto un vero e proprio “giro di boa”, fissando un punto fermo.Oltre un anno, poi l’udienza di merito ...

Leggi Articolo »