Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Caserta, sabato la presentazione dell’album “I miss you” di Linda Andresano

di Antonella D'Alto

Colleziona un successo dopo l’altro la cantante e cantautrice di Baronissi Linda Andresano, che dopo l’uscita del suo primo Ep dal titolo “I miss you” regala al suo affezionato pubblico il videoclip omonimo. Girato tra Londra, Cambridge e Salerno, i luoghi che le hanno dato ispirazione e opportunità, il video racconta la vita interiore della cantante. Un viaggio dentro la sua anima soul che grazie alla sua voce arrabbiata manifesta sentimenti di mancanza e di perdita nonché di indifferenza e opportunità perse. “È stata un’esperienza difficile – racconta la cantante -, faceva freddo e girare per le strade di Londra era complicato per me che ho una estrema necessità di privacy e di nascondermi nei paesaggi. Ma ci sono stati anche momenti divertenti alternati a quelli di forte stress psicofisico. Ho deciso di girare il video in tre diversi luoghi perché il viaggio è la mia vera essenza per scoprire e scoprirsi. Grazie a Mirka Quercia per averlo interpretato diretto e scritto per me occupandosi sia della regia che dello storyboard”. Linda Andreano con la sua vena soul, mista a sonorità jazz e la grinta del funk, ha realizzato questo disco partendo dalla sua necessità di rinascita. Un album che vuole essere una ripartenza da sé stessi, dopo un ricco e lungo percorso avviato nel 2017 con una band tutta al femminile. Il disco sarà presentato oltre i confini salernitani durante un concerto in programma sabato Primo febbraio dalle 20:30, al Teatro Comunale di Caserta, nel corso del quale la cantautrice sarà accompagnata da Marco De Gennaro e Domenico Andria. “Sabato mi esibirò finalmente fuori porta – spiega Linda -. Porterò la mia musica a nuovi volti e per questo ringrazio la Genovesemanagement che ha creduto in me fin dall’inizio. Lo farò in una modalità acustica e intima, lascerò allo spettatore il tempo di riflettere su ogni passaggio musicale perché cantare dell’anima ‘soul’ è anche questo. Con me due pilastri della musica italiana: il giovane e talentuoso pianista Marco De Gennaro e il fantasioso e stiloso bassista e contrabbassista Domenico Andria”.