Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Carenza di sangue, l’Avis e Fidas Basilicata lanciano l’appello alla donazione

redazione

«Al rientro dalle ferie andate a donare il sangue. Le malattie purtroppo non sono andate in vacanza, e di sangue c’è sempre grande necessità». Questo è l’appello che Avis e Fidas Basilicata rivolgono ai donatori lucani. “Nonostante gli inviti fatti nelle passate settimane il problema della carenza di sangue rimane e d’estate si è accentuato perchè non sono calati i malati che necessitano di trasfusioni e purtroppo non diminuiscono nemmeno gli interventi chirurgici”. Di qui il rinnovato  appello delle due associazioni  ai volontari lucani a  provare a sollecitare conoscenti, amici e parenti a diventare donatori. E’ possibile donare sangue intero e plasma recandosi ai punti di raccolta accreditati Avis e Fidas presenti su tutto il territorio regionale, oltre che all’unità di raccolta Avis regionale di via Ciccotti  a Potenza e  nei centri trasfusionali degli ospedali (dove è possibile donare anche le piastrine). Possono donare tutti coloro i quali hanno un’età compresa tra 18 anni e i 65 anni, pesano più di 50 kg, hanno valori della pressione arteriosa compresi tra 110 e 180 (la sistolica o massima) e tra 60 e 100 (per la diastolica o minima), soggetti che presentano uno stato di salute buono e stili di vita non contrassegnati da comportamenti considerati “a rischio”. “Vogliamo ringraziare i volontari che durante l’estate hanno dato il loro contributo e quanti accoglieranno il nostro appello mostrando grande sensibilità verso questa problematica così sentita”.