Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Campania, approvato il piano regionale per contrastare gli incendi boschivi

di Antonella D'Alto

1800 operatori in campo, 7 elicotteri e 51 milioni e 464mila euro per il triennio 2020- 2022. Sono i numeri del Piano di contrasto agli incendi boschivi approvato dalla Giunta regionale della Campania. Il Piano, redatto dalla Protezione civile Regionale che assume il coordinamento delle attività attraverso le Sale operative, si basa sulla interazione tra tutte le forze in campo e attiva l’intero sistema. Oltre alle squadre regionali che prevedono 100 unità di cui 68 Direttori delle Operazioni Spegnimento, saranno infatti impegnate le Comunità montane, le Province e la Città metropolitana con oltre 1000 operatori per l’intervento da terra, Sma Campania con circa 200 addetti e i Vigili del Fuoco, per un totale di oltre 1800 uomini e donne che dovranno contrastare gli eventuali incendi boschivi sul territorio regionale, con l’ausilio di 7 elicotteri che assicureranno copertura all’intero territorio con un mezzo per ciascuna provincia più due di supporto ad eventuali emergenze. Un lavoro importante di aiuto alle squadre sarà offerto anche dalle associazioni di volontariato che saranno operative con circa 400 volontari disponibili in caso di emergenza. La Protezione civile Regionale ha fatto sapere inoltre che sono stati già firmati la Convenzione con i Vigili del Fuoco e l’accordo con le Comunità montane e gli altri enti delegati. Il Piano parte dall’analisi dell’andamento dei primi 4 mesi dell’anno. Inoltre, i dati forniti dai Carabinieri Forestali e l’analisi degli incendi boschivi in Campania negli ultimi dieci anni (2009-2019), hanno permesso di realizzare diverse elaborazioni statistiche che hanno portato all’aggiornamento della cartografia, al fine di strutturare una strategia complessiva di contrasto e definire i territori sui quali potenziare la distribuzione dei Direttori delle Operazioni di Spegnimento (Dos) e di tutte le squadre operative. Infine particolare attenzione è stata riservata alle pianificazioni antincendio dei Parchi e delle aree Protette della Campania.