Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Cambia Marcia: contro il cancro il viaggio in bicicletta del padulese Marco Vagliante

di Antonella d'Alto

Ad un anno esatto dalla diagnosi di tumore, Marco Vegliante, 28 anni originario di Padula, dopo aver sconfitto la malattia, ha intrapreso un viaggio in bicicletta per attraversare l’Italia, allo scopo di raccogliere fondi a sostegno della lotta al cancro. L’iniziativa “Cambia marcia” è una storia di rivincita e di rinascita, raccontata attraverso una lunga pedalata dalla Pianura Padana al Parco del Cilento, Vallo di Diano e Alburni e precisamente fino a Padula, ultima tappa del viaggio che segna il ritorno a casa di Marco. Dopo aver combattuto la sua battaglia contro il cancro, il giovane padulese ha deciso di riprendersi indietro il tempo e le opportunità che la malattia ha provato a togliergli, attraverso un lungo e personalissimo viaggio, che ha lo scopo di promuovere una raccolta fondi per finanziare la ricerca e divulgare l’importanza della prevenzione per una diagnosi precoce. La somma raccolta attraverso la piattaforma di crowdfunding Rete del Dono, sarà infatti interamente devoluta ad AIRC – Fondazione AIRC per la Ricerca sul Cancro, partner dell’iniziativa. 10mila euro è l’obiettivo finale e finora è stata già raccolta la somma di 5.600 euro. Sin da piccolo Marco ha avuto la passione per i viaggi. Nella sua vita ha visitato più di 30 paesi e ha vissuto in Brasile, Inghilterra, Francia. La diagnosi di tumore ai testicoli è arrivata l’11 luglio del 2019, a 5 giorni dalla partenza per un tirocinio a Parigi. Dopo mesi di visite, esami, operazioni e chemioterapia, Marco ha sconfitto la malattia. “L’idea di Cambia Marcia– spiega – è nata durante le interminabili giornate del lockdown, pensando a un modo per trasformare questo ricordo che mai potrò rimuovere dalla mia testa, in qualcosa che potesse darmi stimoli e fosse utile per gli altri”. In viaggio in sella alla sua bici Marco percorrerà 1500 km tra Lombardia, Emilia-Romagna, Toscana, Umbria, Lazio e Campania, per raggiungere il Cilento e tornare a casa a Padula. “Cambia Marcia – conclude Marco – vuole anche essere un messaggio di speranza dedicato a tutte le persone che stanno lottando contro questo male”.