Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Vladimir Putin trionfa alle presidenziali russe con il 76%

redazione

Mosca – Vladimir Putin trionfa alle presidenziali russe con il 76% circa dei voti. Lo spoglio delle schede va oltre i già favorevoli dati degli exit poll del centro demoscopico statale Vtsiom, secondo cui il presidente sarebbe stato confermato per la quarta volta con il 73,9%. Con l’85% dei seggi scrutinati, Putin ha infatti raccolto il 76,2% dei suffragi, riporta Rossiya 24. Al secondo posto, Pavel Grudinin, il candidato del Partito Comunista della Federazione Russa (CPRF), con il 13% circa. Terzo il leader del Partito Liberal Democratico della Russia Vladimir Zhirinovsky, attorno al 6% dei voti. Ksenia Sobchak ha il 2% delle preferenze, Grigory Yavlinsky, di Yabloko, guadagna l’1% delle schede. Maxim Suraykin e Boris Titov ottengono lo 0,7%, Sergei Baburin lo 0,6%. Nessuno degli sfidanti rappresentava del resto una preoccupazione per Putin. Le autorità hanno detto di non aver rilevato irregolarità significative, ma opposizione e ong ne hanno denunciate migliaia. Affluenza al 63,7% L’affluenza alle urne, secondo i dati raccolti da Vtsiom, è stata indicativamente attorno al 63,7%. Lo riferisce la Tass, citando il direttore generale del centro demoscopico, Konstantin Abramov. Fallito dunque l’unico obiettivo incerto: un’affluenza del 70% per completare il trionfo di Putin, nonostante l’invito a boicottare le urne del più noto dei suoi oppositori Alexei Navalny, cui è stato vietato di candidarsi alla presidenziali a causa di precedenti condanne penali. –