Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Ucciso il boia francese dell’Isis, Maxime Hauchard.

redazione

Maxime Hauchard, conosciuto come il boia dell’Isis, è morto. Lo rivela radio RMC citando fonti di intelligence, che però non forniscono ulteriori dettagli. Noto come Abu Abdellah, il venticinquenne francese era considerato un importante elemento dei jihadisti francofoni ed era apparso, tra l’altro, nel video dell’esecuzione dell’operatore umanitario americano, Peter Kassig, avvenuta nel 2014. Originario della Normandia e convertitosi all’Islam radicale a soli 17 anni, Hauchard era partito a fine 2012 per la Mauritania studiando in diverse scuole coraniche. Rientrato in Francia agli inizi del 2013, decise di unirsi alla lotta contro gli ‘infedeli’. Secondo le ricostruzioni degli investigatori, l’uomo sarebbe entrato in Siria il 17 agosto 2013.