Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Trenitalia Regionale, aumentano i viaggiatori e migliora la puntualità

redazione

Crescono i viaggiatori sui treni regionali e aumentano i ricavi da biglietti e abbonamenti. Si conferma il trend positivo delle performance, tra le migliori d’Europa, in fatto di puntualità e regolarità del servizio. L’aumento dei viaggiatori è dell’1%, i ricavi sfiorano il 4% e sono in linea con il budget. La performance di puntualità si attestano al 91 per cento e, per la regolarità del servizio, le cancellazioni sono sotto l’1%. Oltre alla vendita dei biglietti e degli abbonamenti, a incidere sui maggiori ricavi di Trenitalia Regionale è il contrasto all’evasione tariffaria: sono stati recuperati 800mila euro. Su 6.500 treni e due milioni di persone controllate sono state oltre 100mila quelle regolarizzate o allontanate. Le performance di puntualità di Trenitalia sono state confrontate con quelle di SNCF (91 per cento) e degli operatori inglesi: London Midland (90 per cento), South Western Trains (86,8 per cento), e Govia Thameslink Railway (78,2 per cento). L’indice delle cancellazioni di Trenitalia è nettamente più basso della francese SNCF (1,9 per cento), della Belga SNCB (5,3 per cento) e di tutti gli operatori UK: Arriva Trains Wales (2,7 per cento), East Midlands Trains (1,4 per cento), Great Western Railway (2,4 per cento), London Midland (2,5 per cento), Northern Rail (1,9 per cento), ScotRail Strathclyde (2,4 per cento) South Western Trains (3,5 per cento), c2c (1,5 per cento), Chiltern Railways (1,7 per cento), Govia Thameslink Railway (7,1 per cento). Il bilancio dei primi nove mesi del 2016, confrontato con lo stesso periodo del 2015, dimostra l’attenzione sempre maggiore di Trenitalia per il trasporto regionale e i pendolari. L’introduzione dal primo agosto del nuovo biglietto regionale servirà a conoscere meglio i flussi della domanda e migliorare quindi anche la programmazione. La novità è stata accolta positivamente tanto che in rapporto ai 30 milioni di biglietti venduti fino a oggi i reclami pervenuti a Trenitalia sono stati solo 100 e rappresentano lo 0,0003 per cento.