Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Teggiano (SA) – L’Ufficio Europa come punto di riferimento per giovani, imprese e istituzioni

redazione

Continua a raccogliere consensi l’Ufficio Europa Teggiano insediato dall’amministrazione guidata dal sindaco Michele Di Candia aperto al pubblico il sabato mattina a partire dalle ore 9:00. L’Ufficio Europa, allestito presso Piazza Municipio 1 a Teggiano, oltre ad essere un riferimento per  giovani, donne, associazioni, imprenditori ed enti che possono acquisire informazioni utili e verificare la fattibilità di nuove iniziative, svolge un ruolo propulsivo per lo sviluppo del comprensorio, si interfaccia e prospetta azioni, sollecita la partecipazione attiva a programmi e bandi, orienta iniziative e divulga avvisi e concorsi. Sono diverse le istanze acquisite riguardanti nuove iniziative tese alla valorizzazione del patrimonio culturale e rurale, dell’artigianato tradizionale e digitale 4.0, per la diversificazione delle produzioni agricole e l’attivazione di azioni per la promozione dell’associazionismo giovanile e per contrastare la violenza di genere che stanno interessando anche altri comuni, scuole e istituzioni dell’area interna del Vallo di Diano. Grandi motivazioni per il sindaco Michele Di Candia, per il presidente del consiglio Vincenzo D’Alto, per il consigliere Cono Morello e per l’intera amministrazione per l’interesse territoriale attivato e per lo slancio che l’iniziativa ha suscitato sia nei cittadini del Vallo di Diano che nelle strutture pubbliche, private e del terzo settore; interesse teso alla realizzazione di progetti che favoriscano la valorizzazione di idee giovanili, l’emersione di nuove attività e la sollecitazione a collaborazioni nuove tra enti nell’interesse del comprensorio. L’iniziativa, unica in Campania, è coordinata dalla QS & Partners SNC di Vincenzo Quagliano che, per il mese di ottobre ha pianificato ulteriori iniziative orientate a diffondere la cultura della cooperazione per lo sviluppo attraverso azioni tese a far concorrere i giovani e i professionisti nella determinazione delle scelte strategiche, utili a valorizzare driver occupazionali in questa area interna a Sud di Salerno. L’auspicio è che gli enti locali, gli istituti di credito e le altre Istituzioni e associazioni che insistono sul territorio accompagnino l’attuale fase di programmazione dello sviluppo guardando anche oltre al comprensorio del Vallo di Diano, sia per attrarre investimenti esterni all’area sia per incrementare l’appeal  del territorio. In tale direzione un contributo concreto e un ulteriore slancio può venire dall’attuazione del progetto “Benessere Giovane” in partenariato con il Comune di Auletta, con altre organizzazioni che insistono sulle aree del Tanagro, del Vallo di Diano e con associazioni, ordini professionali, enti, imprese ed istituzioni interessati ad insediarsi nella città Museo del Vallo di Diano.